Università degli Studi Guglielmo Marconi

Insegnamento
Composizione architettonica
Docente
Prof. Colonna Antonio
Settore Scientifico Disciplinare
ICAR/14
Descrizione dell'insegnamento

Il corso di Composizione Architettonica si pone l’obiettivo di fornire allo studente una adeguata conoscenza di metodi e contenuti scientifici generali volta a garantire l’acquisizione di una metodologia progettuale per la definizione dell’idea architettonica. 

Il corso si articola in lezioni i cui contenuti sono inerenti sia agli aspetti teorici e sia quelli tecnici della composizione architettonica. Tale proposta rappresenterà una risposta esaustiva alle tematiche trattate nel programma e fornirà allo studente una adeguata conoscenza del processo di progettazione e produzione architettonica contribuendo a formare una figura professionale competente che sia anche in grado di agire all’interno del mondo professionale o inserita nel contesto di una attività produttiva. Unitamente ai riferimenti disciplinari consolidati, nell'ambito del corso sono analizzate e discusse le teorie e le sperimentazioni più recenti dell'architettura contemporanea.

A supporto ed approfondimento di tale metodica si analizzeranno esempi realizzati sui quali verificare le procedure metodologiche adottate. La preparazione alle teorie e alle procedure compositive dell’architettura si concretizzeranno, in forma di esercitazione,  attraverso la risoluzione di un tema che, partendo dall’analisi del contesto ambientale e dei procedimenti compositivo-costruttivi rilevati (indagine storica del luogo), condurrà alla determinazione formale. La conseguente progettazione dell’oggetto architettonico dovrà rispondere a tutti i requisiti normativi, funzionali, qualitativi, estetici, morfologici, ecc. nonché agli aspetti tecnici relativi alla scelta dei materiali come sperimentazione che contribuisce alla qualità del progetto stesso.  Lo studente nello svolgimento nei vari step della suddetta esperienza progettuale sarà seguito dal docente con revisioni del materiale prodotto per via telematica.

Obiettivi formativi (espressi come risultati di apprendimento attesi)

Conoscenze e capacità di comprensione (Descrittore Dublino 1):

Gli obiettivi del corso in termini di conoscenza e capacità di comprensione attesa, sono:

  • conoscenza delle fasi del processo progettuale e comprensione delle loro problematiche di implementazione;
  • conoscenza delle diverse figure che intervengono nel processo progettuale e comprensione delle loro competenze e responsabilità;
  • conoscenza degli obiettivi della moderna progettazione architettonica e comprensione dei relativi criteri e requisiti di qualità;
  • conoscenza e comprensione del significato figurativo ed emozionale, in architettura, della forma, del colore, dei materiali;
  • conoscenza e comprensione dei “linguaggi" e delle "tecniche compositive" dell'architettura contemporanea.
  • conoscenza delle caratteristiche dei materiali per l’architettura e delle loro modalità di impiego;
  • conoscenza delle tecniche e degli strumenti di rappresentazione e comunicazione dell'architettura.

Abilità e capacità di applicare conoscenza e comprensione (Descrittore Dublino 2):

In  riferimento agli obiettivi di conoscenza e comprensione di cui sopra, i risultati attesi in termini di sviluppo di abilità e capacità di applicazione, anche grazie all'attività di sperimentazione prevista nell'ambito del corso, sono:
  • la capacità di partecipare in qualità ai processi di progettazione architettonica;
  • la capacità di raccogliere, organizzare ed analizzare i dati e la documentazione territoriale, urbanistico-edilizia ambientale e paesaggistica di riferimento allo sviluppo del progetto architettonico;
  • la capacità di analizzare un opera architettonica al fine di riconoscerne obiettivi formali e tecniche o espedienti compositivi;
  • la capacità dello studente di intervenire nella fase di "design" del processo di progettazione Architettonica, con soluzioni e invenzioni che perseguano obiettivi tecnici, figurativi e simbolici;
  • la capacità di rappresentare con schizzi e ideogrammi l'dea progettuale;
  • la capacità di rappresentare tecnicamente il prodotto architettonico.

Competenze trasversali (Descrittori Dublino 3,4,5):
  • Capacità di selezionare, in relazione al contesto e degli obiettivi funzionali del progetto, le informazioni in grado di orientare o condizionare le scelte progettuali (Descrittore di Dublino 3);
  • Capacità di mettere in immediata relazione e, quindi, controllare, nello sviluppo del progetto gli esiti morfologico-formali delle scelte funzionali (Descrittore di Dublino 3).
  • Capacità di comunicare e rappresentare il progetto attraverso le tecniche e dei codici del disegno tecnico e attraverso l'elaborazione di schemi, schizzi, ideogrammi e testi esplicativi delle ragioni del processo sviluppato e degli intenti delle soluzioni progettuali (Descrittore di Dublino 4);
  • Saper leggere e analizzare criticamente il lavoro progettuale di altri per trarne possibili riferimenti o indicazioni atte ad incrementare le proprie conoscenze e abilità progettuali (Descrittore di Dublino 5).
Prerequisiti

Non sono richiesti requisiti specifici.

Contenuti dell'insegnamento
  • Le tre componenti dell’architettura vitruviana
  • Ruolo della committenza
  • Le esigenze dell'abitare e le tipologie abitative
  • Caratteristiche salienti delle strutture in muratura e delle strutture in acciaio
  • Cardini teorici intorno ai quali si muove il pensiero sull’architettura attraverso i secoli
  • Come accostare fra loro congruamente i diversi materiali
  • Linguaggi che l’architettura assume nei differenti periodi storici
  • I movimenti e i maestri dell'architettura contemporanea
  • Importanza dei materiali in architettura
  • Importanza, in architettura, dell’ analisi e del progetto
  • La geometria dell’architettura
  • Importanza nella scelta di determinati colori e materiali
Attività didattiche
Didattica Erogativa

L'insegnamento prevede, per ciascun CFU, 5 ore di Didattica Erogativa, costituite da 2,5 videolezioni (tenendo conto delle necessità di riascolto da parte dello studente). Ciascuna videolezione esplicita i propri obiettivi e argomenti, ed è corredata da materiale testuale in pdf.

Didattica Interattiva

L'insegnamento segue quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla Didattica Interattiva e l'interazione didattica, e propone, per ciascun CFU, 1 ora di Didattica Interattiva dedicata alle seguenti attività: lettura area FAQ, partecipazione ad e-Activity strutturata costituita da attività finalizzate alla restituzione di un feedback formativo e interazioni sincrone dedicate a tale restituzione.
Modalità di verifica dell'apprendimento
Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai Corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d´esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell´art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004.
L'esercitazione è obbligatoria: ogni studente per sostenere la prova d'esame deve aver svolto, con l'approvazione finale del docente, tutte le elaborazioni richieste.  Nel corso dello svolgimento del laboratorio sono, infatti, previste revisioni  in forma telematica durante le quali le elaborazioni sono verificate e discusse con la docenza.
Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio del seguente testo:

  • Quaroni L., Progettare un edificio. Otto lezioni di architettura, Kappa, Roma, 2001

Testi di approfondimento:

  • Frampton K., Storia dell’architettura moderna, Zanichelli, Bologna, 1993
  • Morabito G., Forme e tecniche dell’architettura moderna, Officina, Roma, 1990
  • Baroni G., Introduzione alla progettazione architettonica, CLEUP, Padova, 1988
  • Hertzberger H., Lezioni di architettura, Laterza, Roma-Bari, 1996
Ricevimento studenti

Previo appuntamento (a.colonna@unimarconi.it)