Università degli Studi Guglielmo Marconi

Insegnamento
Disegno CAD-CAE
Docente
Prof.ssa Recchia Lucia
Settore Scientifico Disciplinare
ING-IND/15
CFU
6
Descrizione dell'insegnamento

Il corso di Disegno fornisce i concetti base del disegno quali la rappresentazione degli elementi geometrici fondamentali, le proiezioni ortogonali, i vari tipi di assonometria e il disegno tecnico. Si prefigge, inoltre, l’apprendimento di un software parametrico che permette la realizzazione di disegni e prodotti multimediali digitali atti a comunicare al meglio le idee e i messaggi contenuti negli stessi disegni.

Obiettivi formativi (espressi come risultati di apprendimento attesi)

Al termine di questo corso, lo studente sarà in grado di:

  • conoscere la casa della qualità (House of Quality) strumento grafico appartenente alla metodologia del Quality Function Deployment (QFD) che consente di tradurre le esigenze del cliente in specifiche tecniche per realizzare o migliorare prodotti e servizi;
  • conoscere le norme per il disegno tecnico: la rappresentazione dell´oggetto edilizio, la scala di riduzione, gli elaborati tipici e loro stesura, spessori dei segni, quotatura dei disegni tecnici, tecniche per l’esecuzione, intestazione e presentazione degli elaborati;
  • conoscere i sistemi e la teoria delle proiezioni;
  • comprendere le proiezioni assonometriche: assonometria ortogonale, assonometria obliqua;
  • apprendere la teoria delle ombre: ombre proprie e ombre portate, determinazione delle ombre nelle proiezioni ortogonali.
Prerequisiti

Non sono richiesti requisiti specifici.

Contenuti dell'insegnamento

Cenni storici sull´evoluzione degli strumenti e delle tecnologie per lo sviluppo del prodotto. Dal tecnigrafo al PLM. Concetto di collaborative engineering. La casa della qualità (House of Quality) è uno strumento grafico appartenente alla metodologia del Quality Function Deployment (QFD) che consente di tradurre le esigenze del cliente in specifiche tecniche per realizzare o migliorare prodotti e servizi. Normazione e unificazione e norme per il disegno tecnico: La rappresentazione dell´oggetto edilizio, la scala di riduzione, gli elaborati tipici e loro stesura, spessori dei segni, quotatura dei disegni tecnici, Tecniche per l’esecuzione, intestazione, e presentazione degli elaborati. Concetti e costruzioni fondamentali. Sistemi e teoria delle proiezioni. Necessità delle sezioni, loro classificazione e relative convenzioni: Proiezioni ortogonali, il sistema di riferimento, rappresentazione delle entità elementari. Norme generali, tipi di assonometria, prospettiva.: Le proiezioni assonometriche, assonometria ortogonale, assonometria obliqua. Teoria delle ombre: Ombre proprie e ombre portate, determinazione delle ombre nelle proiezioni ortogonali.

In dettaglio:

  1. L´interfaccia di base, l’area di lavoro e le barre dei comandi
  2. L’apertura, la creazione e il salvataggio di disegni
  3. La gestione e il controllo della visualizzazione
  4. L’uso delle coordinate cartesiane e polari e i sistemi di riferimento
  5. Le primitive di disegno: linea, arco, cerchio, punto, polilinea, poligono, ellisse, anello
  6. I comandi fondamentali e la modifica della geometria del disegno
  7. L’uso dei layer
  8. Gli strumenti di misura e le quotature
  9. La creazione di blocchi
  10. L’uso dei tratteggi, dei retini e dei riempimenti
Attività didattiche
Didattica Erogativa
L'insegnamento prevede, per ciascun CFU, 5 ore di Didattica Erogativa, costituite da 2,5 videolezioni (tenendo conto delle necessità di riascolto da parte dello studente). Ciascuna videolezione esplicita i propri obiettivi e argomenti, ed è corredata da materiale testuale in pdf.

Didattica Interattiva
L'insegnamento segue quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla Didattica Interattiva e l'interazione didattica, e propone, per ciascun CFU, 1 ora di Didattica Interattiva dedicata alle seguenti attività: lettura area FAQ, partecipazione ad e-tivity strutturata costituita da attività finalizzate alla restituzione di un feedback formativo e interazioni sincrone dedicate a tale restituzione.
Criteri di valutazione
Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai Corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d´esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell´art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004.
Modalità della prova finale

Le esercitazioni presenti nel Modulo Applicativo vanno inviate via posta elettronica al Tutor entro 15 giorni dalla prova d´esame.

L´esame finale consisterà in una prova scritta e/o orale.

Libri di testo
  • E. Chirone, S. Tornincasa, Disegno Tecnico Industriale. , Volumi 1 e 2, Il Capitello, Torino, 1997
Ricevimento studenti

Previo appuntamento (l.recchia@unimarconi.it)