Università degli Studi Guglielmo Marconi

Insegnamento
Diritto dei beni culturali e ambientali
Docente
Prof. Villa Daniele
Settore Scientifico Disciplinare
IUS/10
CFU
6
Descrizione dell'insegnamento

Il corso è volto ad esaminare, attraverso un’analisi diacronica, gli istituti giuridici del patrimonio culturale e ambientale, in particolare approfondendo i profili organizzativi, strutturali e finalistici della disciplina. Pertanto, verranno analizzati i tratti storico-evolutivi della disciplina nonché l’organizzazione, la tutela, la fruizione e valorizzazione dei beni culturali, i beni paesaggistici, i profili sanzionatori.

Obiettivi formativi (espressi come risultati di apprendimento attesi)
Al termine del corso lo studente sarà in grado di:

1 – Risultati in termini di conoscenza e comprensione

Conoscere le discipline degli istituti fondamentali del Diritto dei beni culturali e ambientalio e dei relativi meccanismi strutturali, organizzativi e funzionali. A tal fine, gli istituti oggetto del programma di esame verranno approfonditi al fine di assicurare agli studenti una chiave di lettura unitaria e generale, attraverso l’esame delle relative norme e dell’evoluzione dottrinale e giurisprudenziale.
Al termine del corso, lo studente sarà in grado di:
  • comprendere la diacronia della disciplina;
  • approfondire i profili strutturali della materia;
  • approfondire i profili organizzativi, al riguardo, della pubblica amministrazione;
  • approfondire i tratti teleologici della funzione amministrativa in materia di beni culturali e ambientali ;
  • conoscere i profili evolutivi e di trasformazione della disciplina giuridica.
2 - Capacità di applicare conoscenze e comprensione

Applicare le competenze teoriche acquisite, risolvendo problematiche trattate anche in giurisprudenza, attraverso i metodi appresi dalla fruizione delle lezioni, dal materiale didattico e dalle attività interattive realizzate attraverso, altresì, le aule virtuali. 

3 – Competenze trasversali

Acquisire e sviluppare competenze trasversali, integrando lo studio della presente materia  con gli istituti del diritto amministrativo. Tali attività sono volte ad assicurare allo studente la capacità di esaminare, comprendere e comunicare, attraverso la chiarezza di analisi, le problematiche giuridiche che si inverano o possono inverarsi quotidianamente.
Prerequisiti

Non sono richiesti requisiti specifici.

Contenuti dell'insegnamento
  • I beni culturali e del paesaggio
  • Tutela e valorizzazione dei beni culturali
  • Vigilanza, protezione e conservazione dei beni culturali
  • Le misure di conservazione dei beni culturali
  • La circolazione dei beni culturali
  • Ritrovamenti e scoperte
  • La fruizione dei beni culturali
  • I beni paesaggistici: tutela e valorizzazione
  • La pianificazione paesaggistica
  • Controllo e gestione dei beni soggetti a tutela 
  • Sanzioni amministrative
  • Sanzioni penali
Attività didattiche
Didattica Erogativa

L'insegnamento prevede, per ciascun CFU, 5 ore di Didattica Erogativa, costituite da 2,5 videolezioni (tenendo conto delle necessità di riascolto da parte dello studente). Ciascuna videolezione esplicita i propri obiettivi e argomenti, ed è corredata da materiale testuale in pdf.

Didattica Interattiva

L'insegnamento segue quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla Didattica Interattiva e l'interazione didattica, e propone, per ciascun CFU, 1 ora di Didattica Interattiva dedicata alle seguenti attività: lettura area FAQ, partecipazione ad e-tivity strutturata costituita da attività finalizzate alla restituzione di un feedback formativo e interazioni sincrone dedicate a tale restituzione.
Modalità di verifica dell'apprendimento
L’esame si svolge in forma scritta e/o orale. La prova ha una durata massima di 120 minuti.
La prova scritta consiste in domande che riguardano argomenti specifici del corso. Al riguardo, viene richiesto allo studente di motivare in modo adeguato le risposte, esponendo nel dettaglio gli argomenti richiesti. 
La prova orale consiste in una discussione relativa agli argomenti trattati nel corso. Come per la prova scritta, anche in ordine alla prova orale viene richiesto allo studente di motivare in modo adeguato le risposte esponendo in dettaglio gli argomenti richiesti.
Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio dei seguenti testi:

  • C. Barbati, M. Cammelli, L. Casini, G. Piperata, G. Sciullo, Diritto del patrimonio culturale, Il Mulino, Bologna, 2017.
Ricevimento studenti

Previo appuntamento (d.villa@unimarconi.it)