Università degli Studi Guglielmo Marconi

Insegnamento
Lingua greca
Docente
Prof. Nardi Edoardo
Settore Scientifico Disciplinare
L-FIL-LET/02
CFU
6
Descrizione dell'insegnamento
Il Corso prende in esame le principali caratteristiche della lingua greca, relativamente a fonetica, morfologia e sintassi. Questi aspetti della lingua greca verranno analizzati in una prospettiva storico-comparativa, partendo dall’evoluzione della lingua greca dal Proto-Indo-Europeo. Si presterà particolare attenzione alle caratteristiche peculiari dei singoli dialetti greci e saranno analizzate in particolare le peculiarità delle lingue letterarie in greco antico, con particolare accento posto sullo studio del greco della koiné.
Obiettivi formativi (espressi come risultati di apprendimento attesi)
Conoscenza e comprensione
La fruizione del corso consentirà allo studente di conoscere le principali caratteristiche della lingua greca sul piano fonetico-fonologico e morfologico, nella prospettiva di una comparazione con lingue indoeuropee quali il vedico e il latino (e quindi con la lingua madre ricostruita), e di comprendere i rapporti storico-linguistici fra i singoli gruppi di dialetti e discutere le ragioni per cui il gruppo ionico-attico è diventato la base linguistica della koiné.

Capacità di applicare conoscenze e comprensione
Attraverso la fruizione delle lezioni frontali e, soprattutto, grazie agli appositi esercizi caricati in piattaforma, lo studente sarà in grado di applicare le conoscenze apprese durante il corso, ovvero sarà in grado di spiegare le caratteristiche linguistiche dei dialetti greci ed esaminarne la funzione di “lingue letterarie” e di eseguire l’analisi di un enunciato in lingua greca su tutti i livelli di analisi (fonetica, fonologia, morfologia, sintassi, etc.). Inoltre, lo studente, al termine dello studio del corso, sarà in grado di leggere e comprendere alcuni passi scelti della poesia omerica.
 
Competenze trasversali
Attraverso lo studio delle lezioni teoriche e il percorso di e-tivities strutturate, lo studente maturerà, oltre alle conoscenze disciplinari tradizionali, alcune delle soft skills comunemente richieste nei lavori culturali, come l’attenzione al dettaglio, il senso critico, il pensiero analitico (deduttivo o induttivo), la capacità di lavorare in autonomia, la capacità di organizzare il tempo e le informazioni, etc.
Prerequisiti
Per un buon superamento dell’esame, è necessario avere delle pregresse nozioni delle caratteristiche principali della lingua e della grammatica greca, conoscere gli elementi basi della fonetica, della morfologia e della sintassi del greco antico.
 
Gli argomenti trattati nell'esame di Lingua greca richiedono di avere la capacità di:
·      leggere e tradurre dal greco in lingua italiana (traduzione all’impronta, senza uso del vocabolario né altri supporti) i testi greci indicati nel programma.
 
Tali conoscenze rappresentano un prerequisito indispensabile per lo studente che voglia superare il corso con profitto.
Contenuti dell'insegnamento

Il corso, articolato in 2 moduli (per un totale di 15 videolezioni ciascuno), è così strutturato:


Modulo I: Dall’indo-Europeo al greco. Cenni di linguistica comparata

·      Alle origini della lingua greca

·      Il sistema fonetico-fonologico del greco antico.

·      Le laringali. L’apofonia. L’accento

·      La declinazione

·      La coniugazione verbale

·      Le forme temporali del greco antico

 

 

Modulo II: Il greco e i suoi dialetti

·      Il greco e le lingue vicine

·      Il greco e i suoi dialetti

·      I dialetti ionico-Attico e Arcado-Cipriota

·      Il dialetto eolico

·      Il dialetto dorico

·      Le lingue letterarie del greco antico

·      Il greco della koiné
Attività didattiche
Didattica erogativa
L'insegnamento prevede, per ciascun CFU, 5 ore di Didattica Erogativa, costituite da 2,5 videolezioni (tenendo conto delle necessità di riascolto da parte dello studente). Ciascuna videolezione esplicita i propri obiettivi e argomenti, ed è corredata da materiale testuale in pdf ed esplicita i contenuti dell’insegnamento, finalizzati alla loro corretta conoscenza e comprensione da parte degli studenti. Inoltre, all’interno delle videolezioni e del materiale didattico, viene dato ampio risalto alla terminologia propria degli studi linguistici, con particolare accento sull’analisi delle caratteristiche dei vari dialetti del greco antico.
 
Didattica interattiva
L'insegnamento segue quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla Didattica Interattiva e l'interazione didattica, e propone, per ciascun CFU, 1 ora di Didattica Interattiva dedicata alle seguenti attività: lettura area FAQ, partecipazione ad e-tivity strutturata costituita da attività finalizzate alla restituzione di un feedback formativo e interazioni sincrone dedicate a tale restituzione. La Didattiva Interattiva prevede anche la realizzazione di aule virtuali, in cui sono proposte soluzioni ai test di verifica presenti in piattaforma e sono approfonditi alcuni argomenti che sono risultati particolarmente complessi secondo le indicazioni degli studenti stessi. La didattica interattiva si sofferma, in particolare, sulla lettura e traduzione dei versi omerici per i quali è richiesta una approfondita conoscenza in sede d’esame (i versi indicati nel programma).
Modalità di verifica dell'apprendimento
L'esame si svolge in forma orale (nella sede di Roma) o scritta (nelle altre sedi).
La prova orale consiste nel tradurre dal greco i versi di Omero indicati nel programma: la richiesta della traduzione è volta a verificare la capacità di comprensione dei contenuti del corso. Inoltre, nell’attribuzione di giudizio, verrà valutata la conoscenza approfondita dei contenuti del programma, con particolare attenzione per: le origini della lingua greca, il sistema fonetico-fonologico del greco antico; la declinazione; la coniugazione verbale; le forme temporali del greco antico; i dialetti del greco antico.
Si terrà anche conto dell’appropriatezza del linguaggio e delle nozioni terminologiche, nonché della capacità di riferire le conoscenze apprese mediante una formulazione argomentativa adeguata all’esposizione di contenuti linguistico-letterari.
La prova orale ha una durata media di 20/30 minuti.
 
La prova scritta consiste nel tradurre dal greco i versi di Omero indicati nel programma: la richiesta della traduzione è volta a verificare la capacità di comprensione dei contenuti del corso. Inoltre, nell’attribuzione di giudizio, verrà valutata la conoscenza approfondita dei contenuti del programma, con particolare attenzione per: le origini della lingua greca, il sistema fonetico-fonologico del greco antico; la declinazione; la coniugazione verbale; le forme temporali del greco antico; i dialetti del greco antico.
Si terrà anche conto dell’appropriatezza del linguaggio e delle nozioni terminologiche, nonché della capacità di riferire le conoscenze apprese mediante una formulazione argomentativa adeguata all’esposizione di contenuti linguistico-letterari.
La prova scritta ha la durata massima di 90 minuti.
Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio dei seguenti testi:

  • Meillet A., Lineamenti di storia della lingua greca, Einaudi, Torino, 1976.
  • Watkins C., Il Proto-Indoeuropeo, in A. Giacalone Ramat & P. Ramat (a cura di), Le Lingue Indoeuropee, Il Mulino, Bologna: pp. 45-93, 1994.
  • Si richiede la lettura in lingua originale di Omero, Odissea Libro VI (è richiesta la lettura in metrica e la traduzione).

Testo di approfondimento:

  • P. Chantraine, Morphologie historique du grec, 1961 [19451], Klincksieck, Paris.
  • H. Rix, Historische Grammatik des griechischen, 1992, Darmstadt: wissenschaftliche Buchhandlung.
  • M. Morani, Introduzione alla linguistica greca. Il Greco tra le lingue indoeuropee, 1999, Genova: Edizioni dell’Orso.
  • Albio C. Cassio (a cura di), Storia delle lingue letterarie greche, Le Monnier, 2008.
  • D. Pieraccioni, Morfologia storica della lingua greca, D’Anna 1971 
Ricevimento studenti
Previo appuntamento (e.nardi@unimarconi.it)