Università degli Studi Guglielmo Marconi

Disciplina
Grammatica italiana
Docente
Prof.ssa Bagaglini Veronica
SSD
L-FIL-LET/12
Crediti
12
Descrizione

L´insegnamento vedrà in prima istanza una presentazione delle parti del discorso secondo le formulazioni della grammatica tradizionale, arricchite con qualche nozione di linguistica teorica. In seconda istanza verrà affrontato il problema della possibilità di un sistema grammaticale (normativismo, questione della lingua, errore e varietà; sincronìa, diacronia e diatopìa; grammatica ingenua e grammatica teorica; modelli grammaticali). Così strutturato il corso mira a fornire una solida preparazione di base, ma anche nozioni avanzate di teoria grammaticale che permettano allo studente di comprendere le caratteristiche e il funzionamento di una descrizione generale della lingua.

Obiettivi didattici

Al termine di questo corso, lo studente sarà in grado di:

  • conoscere le caratteristiche e il funzionamento della lingua;
  • evidenziare le parti del discorso secondo le formulazioni della grammatica tradizionale;
  • illustrare e analizzare la struttura e i componenti di una frase semplice e di una frase complessa.
Prerequisiti

Non sono richiesti requisiti specifici.

Programma del corso
  • La grammatica
  • Fonologia e grafematica
  • La punteggiatura
  • Il nome. L´aggettivo. L´articolo. Il pronome. Il verbo
  • Interiezioni e segnali discorsivi
  • Congiunzioni e preposizioni
  • Avverbi
  • La derivazione e i tipi di frase
  • Assi di variabilità linguistici ed epistemologici
  • Il funzionalismo e lo strutturalismo americano
  • La grammatica generativo-trasformazionale - La grammatica dei casi
Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio dei seguenti testi:

  • Luca Serianni, Grammatica Italiana, UTET Università, 2005

oppure

  • Luca Serianni, Italiano, Garzanti Libri, 2012
  • Cecilia Andorno, La grammatica italiana, Milano, Mondadori, 2003

Testo di approfondimento:

  • Giorgio Graffi, Le strutture del linguaggio. Sintassi, Bologna, Il Mulino, 1994 (solo i cap. 1 e 2)
Criteri di valutazione
Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai Corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d´esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell´art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004.
Modalità della prova finale

L´esame si svolge in forma scritta e/o orale.
La prova scritta consiste in quattro domande aperte sull'intero programma del corso.
La prova scritta ha la durata massima di 90 minuti.
La prova orale consiste in un colloquio di verifica delle nozioni e delle competenze acquisite.

Ricevimento studenti

Previo appuntamento (v.bagaglini@unimarconi.it)