Università degli Studi Guglielmo Marconi

Disciplina
Fondamenti di psichiatria
Docente
Prof. Bernardini Marco
SSD
MED/25
Crediti
06
Descrizione

Il corso descrive i concetti scientifici e metodologici fondamentali della disciplina psichiatrica e mostra le dimensioni cliniche e funzionali delle principali espressioni della sofferenza psichica ed il loro trattamento. Il corso vuole definire le modalità di conduzione del primo colloquio psichiatrico valorizzando la relazione medico-paziente e gli approfondimenti psicodiagnostici.

Obiettivi didattici

Al termine di questo corso, lo studente sarà in grado di:

  • Acquisire concetti scientifici e metodologici fondamentali della disciplina psichiatrica;
  • Conoscere le dimensioni cliniche e funzionali delle principali espressioni della sofferenza psichica e del loro trattamento;
  • Condurre il primo colloquio psichiatrico: valorizzazione della relazione medico-paziente e approfondimenti psicodiagnostici;
  • Conoscere i lineamenti organizzativi dell’assistenza ai pazienti psichiatrici in Italia.
Prerequisiti

Non sono previsti requisiti specifici.

Programma del corso
  • Nascita della clinica psichiatrica e classificazione dei disturbi psichiatrici
  • L’insieme dei meccanismi psichici: il sintomo come comunicazione
  • La relazione medico-paziente, il primo colloquio psichiatrico
  • Il ciclo di vita: tra individuo e famiglia
  • La fase dell’individuazione affettiva: infanzia, preadolescenza e adolescenza
  • I disturbi psichiatrici nel bambino
  • L’area dello svincolo e delle psicosi
  • L’area delle nevrosi
  • Comportamenti sintomatici di secondo livello:
    • le tossicomanie
    • i disturbi del comportamento alimentare
    • i disturbi psicosomatici
Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente e ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio del seguente testo:

  • Cancrini L., La Rosa C., Il vaso di Pandora. Manuale di psichiatria e psicopatologia, Carocci Ed., Roma, 2001

Testi di approfondimento

Le aree di sofferenza dei Disturbi del Comportamento Alimentare

  • Onnis L., Il tempo sospeso. Anoressia e bulimia tra individuo, famiglia e società, Franco Angeli Ed., Milano, 2004

Le aree di sofferenza legate ad un funzionamento borderline della mente

  • Cancrini L., L’oceano borderline, Raffaello Cortina Ed., Milano 2006

L’attaccamento: una teoria ponte per le psicoterapie

  • Onnis L. (a cura di), Legami che creano, legami che curano, Bollati Boringhieri, Torino, 2010
Criteri di valutazione
Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai Corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d´esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell´art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004.
Modalità della prova finale

L’esame si svolge in forma scritta e/o orale.

La prova scritta consiste in tre domande aperte. Le domande aperte possono riguardare argomenti specifici del corso e viene richiesto allo studente di motivare in modo adeguato le risposte esponendo in dettaglio gli argomenti. È indispensabile rispondere in modo puntuale alla domanda posta circoscrivendo gli argomenti richiesti.
La prova ha una durata massima di 90 minuti.

La prova orale consiste in una discussione relativa agli argomenti trattati nel corso al fine di verificarne la comprensione.
La prova orale ha una durata media di 20/30 minuti.

Ricevimento studenti

Previo appuntamento (m.bernardini@unimarconi.it)