Università degli Studi Guglielmo Marconi

Insegnamento
Psicometria II
Docente
Prof.ssa Gelfo Francesca
Settore Scientifico Disciplinare
M-PSI/03
CFU
12
Descrizione dell'insegnamento

Il corso ha lo scopo di fornire allo studente le competenze di base necessarie per interpretare e impostare un disegno di ricerca; inoltre si pone l’obiettivo di introdurre i concetti di base della statistica inferenziale.

Obiettivi formativi (espressi come risultati di apprendimento attesi)
Al termine del corso, lo studente avrà compreso i concetti e sarà in grado di padroneggiare in maniera sicura e organizzata le conoscenze acquisite relativamente all’impostazione di un’indagine scientifica e la pianificazione di un disegno di ricerca in psicologia; le principali strategie di ricerca utilizzate in psicologia; la stima dei parametri della popolazione; la verifica delle ipotesi mediante i principali test statistici parametrici e non parametrici, inclusa l’analisi della varianza; l’analisi fattoriale.

Inoltre, al termine del corso, lo studente sarà in grado di applicare le conoscenze acquisite:
  • all’individuazione e alla comprensione degli elementi della struttura di un disegno di ricerca;
  • alla risoluzione di problemi relativi alla stima dei parametri della popolazione;
  • alla verifica delle ipotesi mediante i principali test statistici parametrici e non parametrici.
In aggiunta, al termine del corso, lo studente avrà acquisito nell’apprendimento la capacità di rilevare i concetti fondamentali relativi ai differenti argomenti proposti e di inquadrarli in una conoscenza completa e organizzata degli stessi.
Avrà acquisito, sulla base dell’applicazione delle conoscenze e competenze apprese, la capacità di strutturare e produrre giudizi autonomi in relazione a ipotesi di ricerca in psicologia.
Lo studente avrà acquisito infine la capacità di comunicare le conoscenze apprese e i giudizi formulati sulla base delle competenze acquisite utilizzando un linguaggio scientifico adeguato alla disciplina, che si avvalga della terminologia adatta e utilizzi in maniera propria i concetti appresi.
Prerequisiti

Prima di iniziare lo studio della disciplina, è obbligatorio aver sostenuto con successo l’esame di Psicometria I. Le conoscenze acquisite nell’ambito di tale corso sono infatti requisito indispensabile alla comprensione dei contenuti dell’esame di Psicometria II, che sviluppa e amplia le conoscenze e le competenze acquisite nel precedente esame.

Contenuti dell'insegnamento
  • Caratteristiche dell’indagine scientifica:
    • teorie, leggi, ipotesi e loro verifica;
    • definizioni operative dei costrutti;
    • modi di trattare le variabili;
    • cenni sui diversi tipi di indagine empirica;
    • validità delle indagini empiriche;
  • Principali disegni di ricerca sui gruppi.
  • La verifica delle ipotesi;
  • Test parametrici e non parametrici:
    • verifica delle ipotesi nel caso di un campione (escluso il test di Kolmogorov-Smirnov);
    • verifica delle ipotesi nel caso di due campioni (escluso il test di Wilcoxon);
    • verifica delle ipotesi sui coefficienti di correlazione.
  • L’analisi della varianza (analisi della varianza ad una via; il modello a più fattori);
  • Cenni sull'analisi fattoriale.
Attività didattiche
Didattica erogativa
L'insegnamento prevede, per ciascun CFU, 5 ore di Didattica Erogativa.
Ciascuna videolezione esplicita i propri obiettivi e argomenti, ed è corredata da materiale testuale in formato PDF. Nelle videolezioni, sono affrontati tutti gli argomenti in programma in modo da consentire la comprensione e l’acquisizione della conoscenza sicura e organizzata degli stessi.
All’interno delle videolezioni vengono proposte esercitazioni finalizzate a consentire l’acquisizione della capacità di applicare le conoscenze:
  • all’individuazione e alla comprensione degli elementi della struttura di un disegno di ricerca;
  • alla risoluzione di problemi relativi alla stima dei parametri della popolazione;
  • alla verifica delle ipotesi mediante i principali test statistici parametrici e non parametrici.
I contenuti sono trattati nelle videolezioni e nel materiale testuale in modo da evidenziare i concetti fondamentali da apprendere in relazione ai differenti argomenti proposti, strutturandoli in quadri completi e organizzati, con la finalità di guidare lo studente nello studio individuale dei testi e di consentire l’acquisizione di una efficace capacità di apprendimento autonoma dei contenuti riguardanti l’ambito disciplinare della psicometria.
All’interno delle videolezioni è fornito un quadro teorico di base completo per gli argomenti in programma e nelle esercitazioni è sempre evidenziato come interpretare i risultati ottenuti, con la finalità di supportare l’acquisizione della capacità di produrre giudizi autonomi in relazione a ipotesi di ricerca in psicologia.
All’interno delle videolezioni particolare attenzione è dedicata a evidenziare, anche con strumenti grafici, i termini scientifici adeguati alla disciplina, indicando definizioni esplicite dei concetti rilevanti, anche con la finalità di guidare lo studente nell’approccio e l’acquisizione del linguaggio scientifico utilizzato nei testi di riferimento.

Didattica interattiva
L'insegnamento segue quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla Didattica Interattiva e l'Interazione Didattica, e propone, per ciascun CFU, 1 ora di Didattica Interattiva.
In questo ambito, sia nelle e-tivity che nell’interazione con il tutor disciplinare, si prevede di supportare lo studente nell’apprendimento delle conoscenze e nell’acquisizione delle competenze applicative e trasversali. Saranno forniti quindi feedback formativi in modalità sincrona sull’attività dello studente in relazione alle esercitazioni proposte, volte a consentire di acquisire in maniera sicura a completa tutte le conoscenze e le competenze applicative e trasversali previste dall’insegnamento.
Modalità di verifica dell'apprendimento
L’esame si svolge in forma scritta, e può includere sia domande aperte e/o chiuse che esercizi.
Alle domande aperte si richiede di fornire una risposta sintetica ma il più possibile esauriente, che riguardi in maniera circoscritta lo specifico argomento a cui si fa riferimento nel quesito.
Per gli esercizi è necessario che lo studente sia in grado di applicare ai quesiti proposti le conoscenze apprese e le competenze acquisite nel corso della preparazione all’esame.
Il tempo a disposizione per la prova è di 90 minuti.

Specificamente, la prova è finalizzata in primo luogo a verificare che lo studente sia in grado di padroneggiare tutte le conoscenze indicate nel programma, a seguito di un’adeguata comprensione.
Inoltre, mediante gli esercizi proposti, la prova è finalizzata a verificare che lo studente sia in grado di applicare le conoscenze apprese e le competenze acquisite:
  • all’individuazione e alla comprensione degli elementi della struttura di un disegno di ricerca;
  • alla risoluzione di problemi relativi alla stima dei parametri della popolazione;
  • alla verifica delle ipotesi mediante i principali test statistici parametrici e non parametrici.
Nell’attribuzione di giudizio, oltre alla valutazione del livello di acquisizione di tali conoscenze e competenze applicative, si terrà conto della capacità dello studente di:
  • esporre in maniera sintetica, completa e puntuale, nonché chiara ed organizzata i contenuti relativi allo specifico quesito posto, facendo riferimento a tutti i concetti fondamentali pertinenti e organizzandoli in un quadro logico e strutturato;
  • interpretare i risultati ottenuti mediante l’applicazione delle conoscenze in modo critico, al fine di strutturare e produrre giudizi autonomi in relazione a ipotesi di ricerca in psicologia;
  • utilizzare un linguaggio scientifico adeguato alla disciplina, che si avvalga della terminologia adatta e definisca in maniera corretta i concetti appresi.
Non esistono prove in itinere che contribuiscano alla formulazione del giudizio finale. Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dal corso ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d’esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell’art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004.
Libri di testo

Oltre alle lezioni e ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio e l’uso per esercitazione dei seguenti testi:

  • Ercolani A. P., Areni A., Leone L., Elementi di statistica per la psicologia, Il Mulino, 2008 (Capitoli 5, 6, 7)
  • Mannetti L., Areni A., Ercolani A.P., La ricerca in psicologia – Modelli di indagine e di analisi dei dati, Carocci, 1990 (Cap. 1; del Cap. 2, solo la parte relativa ai disegni sui gruppi; del Cap. 4, solo la parte relativa all’analisi della varianza fattoriale e all’analisi della covarianza; del Cap. 5, solo la parte relativa all’analisi fattoriale per variabili quantitative)
  • Areni A., Scalisi T.G., Bosco A., Esercitazioni di psicometria. Problemi ed esercizi svolti e commentati, EDRA - Masson, 2005 (Capitoli relativi agli argomenti in programma)

Testo indicato per eventuale approfondimento volontario degli argomenti:

  • Kazdin A., Metodi di ricerca in psicologia, Il Mulino, 1996
Ricevimento studenti

Previo appuntamento (f.gelfo@unimarconi.it)