Università degli Studi Guglielmo Marconi

Disciplina
Psicologia dinamica
Docente
Prof.ssa Baglioni Chiara
SSD
M-PSI/07
Crediti
12
Descrizione

Il corso è articolato in tre moduli principali. Il primo modulo intende approfondire le teorie che hanno caratterizzato la storia della psicologia dinamica da Freud ai principali orientamenti della psicoanalisi contemporanea. In particolare, verranno approfondite quelle teorie che maggiormente hanno contribuito al passaggio di interpretazione dalla teoria classica alla psicologia dinamica attuale. Il secondo modulo ha l’obiettivo di trattare i contributi della ricerca empirica: dalla teoria dell’attaccamento al legame tra psicologia dinamica e neuroscienze affettive. Il terzo modulo approfondisce la teoria e la ricerca sulla diagnosi e la psicoterapia ad orientamento psicodinamico.

Obiettivi didattici

Al termine di questo corso, lo studente sarà in grado di:

  • Acquisire i concetti scientifici e metodologici fondamentali della psicologia dinamica;
  • Avere una conoscenza di base della psicologia dinamica con particolare attenzione agli aspetti teorici e di ricerca più attuali;
  • Avere una conoscenza di base dei principi della diagnosi e del trattamento ad orientamento psicodinamico.
Prerequisiti
Al fine di comprendere e saper applicare la maggior parte delle tecniche descritte nell'insegnamento, si consiglia agli studenti di aver sostenuto gli esami di seguito indicati: Psicologia generale, Fondamenti di fisiologia, Psicologia sociale, Psicologia dello sviluppo, Psicometria I.
Programma del corso

Modulo I: Le Teorie

SIGMUND FREUD E LA NASCITA DELLA PSICOANALISI

  • I fondamenti teorici della psicoanalisi classica
  • La psicoanalisi come cura

DA FREUD A OGGI: I PRINCIPALI ORIENTAMENTI DELLA PSICOANALISI CONTEMPORANEA

  • La teoria psicoanalitica di Melanie Klein
  • La scuola inglese delle relazioni oggettuali
  • La Psicologia dell'Io
  • Le psicologie dell'identità e del Sé
  • Dalle pulsioni alle relazioni
  • La teoria intersoggettiva e la concezione della mente nella psicoanalisi contemporanea

Modulo II: La ricerca empirica

INTRODUZIONE

  • Psicoanalisi e psicologia empirica

IL SISTEMA DI ATTACCAMENTO

  • La teoria dell'attaccamento
  • Le prime ricerche sull'attaccamento
  • La ricerca contemporanea sull'attaccamento

LO STUDIO DELLA PRIMA INFANZIA IN PSICOLOGIA DINAMICA

  • L'osservazione del bambino in psicoanalisi
  • Infant research
  • La regolazione emotiva nella prima infanzia
  • La regolazione del sonno nella prima infanzia

PSICOANALISI E NEUROSCIENZE

  • Introduzione al sistema nervoso
  • Emozioni e memoria
  • Correlati neurobiologici dell’attaccamento
  • La psicofisiologia del sonno: dai sogni al sonno REM
  • Lo studio dei sogni: dal sonno REM ai sogni

Modulo III: La Psicoterapia ad orientamento psicodinamico 

LA TEORIA DELLA CURA

  • La teoria della cura
  • Principi di psicoterapia psicodinamica

LA DIAGNOSI AD ORIENTAMENTO PSICODINAMICO

  • La diagnosi psicodinamica

LA RICERCA IN PSICOTERAPIA PSICODINAMICA

  • La ricerca in psicoterapia
  • La ricerca in psicoterapia psicodinamica
Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio del seguente testo:

  • Mitchell, S.A., Black, M.J. L’esperienza della psicoanalisi, Bollati Borighieri Editore, Torino, 1996
Criteri di valutazione
Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai Corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d´esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell´art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004.
Modalità della prova finale

L’esame si svolge in forma scritta e/o orale.

La prova scritta consiste in tre domande aperte. Le domande aperte possono riguardare argomenti specifici del corso e viene richiesto allo studente di motivare in modo adeguato le risposte esponendo in dettaglio gli argomenti. È indispensabile rispondere in modo puntuale alla domanda posta circoscrivendo gli argomenti richiesti.
La prova ha una durata massima di 90 minuti.

La prova orale consiste in una discussione relativa agli argomenti trattati nel corso al fine di verificarne la comprensione.
La prova orale ha una durata media di 20/30 minuti.

Ricevimento studenti

Previo appuntamento (c.baglioni@unimarconi.it)