Università degli Studi Guglielmo Marconi

Insegnamento
Geografia umana
Docente
Prof.ssa Montebelli Stefania
Settore Scientifico Disciplinare
M-GGR/01
CFU
06
Descrizione dell'insegnamento

La geografia umana è la scienza che studia gli aspetti spaziali delle attività umane esercitate su un determinato quadro ambientale. Essa, quindi, fonda la sua ragione euristica sull'analisi delle differenziazioni spaziali che caratterizzano la superficie terrestre derivanti, non solo dalle diverse fattezze fisiche dell’ambiente naturale ma, soprattutto, dalle diverse forme con cui i gruppi umani organizzano, socialmente ed economicamente, il territorio in cui abitano. Il corso, pertanto, analizza le diverse manifestazioni territoriali che scaturiscono dalla dialettica natura-cultura, le cui fisionomie e significazioni cambiano nel tempo e nello spazio dando vita alla diversità e ricchezza del patrimonio paesaggistico e territoriale. Il corso si propone di presentare quelle che sono le principali tematiche che compongono l’ampio spettro d’interesse della geografia umana presentando le diverse ottiche attraverso cui il territorio può essere analizzato, sempre relazionandolo ad un contesto su diversa scala: nelle sue dinamiche demografiche, così come nella lingua e nella religione che caratterizzano la cultura della società che lo abita; nello sviluppo del suo sistema economico; nella sua struttura urbana e nell'organizzazione che sottende le reti di trasporto e di telecomunicazioni; nel quadro politico che lo relaziona con l’intorno globale.

Obiettivi formativi (espressi come risultati di apprendimento attesi)
Al termine di questo corso, lo studente sarà in grado di:
  • conoscere i diversi ambiti disciplinari della geografia umana e comprendere come le sue diverse branche siano indirizzate ad una specifica prospettiva di analisi con la quale indagare il contesto territoriale nella sua relazione, a diversa scala, con l'intorno;
  • conoscere le modalità e le ragioni attraverso le quali la geografia umana ha indagato il rapporto uomo-ambiente per mezzo dei diversi postulati scientifici che, susseguendosi nella storia del pensiero geografico, hanno permesso di scandagliare la natura dei suoi principali oggetti di studio (il territorio, il paesaggio, la regione); comprendere la natura complessa del rapporto natura-cultura alla base delle manifestazioni territoriali e della territorialità;
  • conoscere le principali variazioni regionali nella distribuzione globale delle risorse energetiche e i vantaggi e i limiti dell'uso delle diverse risorse energetiche, rinnovabili e non, e comprendere l'importanza della  transizione energetica attraverso l'analisi di alcune tra le più importanti teorie, nonché le interconnessioni tra le attività umane e i cambiamenti ambientali globali;
  • conoscere la relazione tra globalizzazione, interazione spaziale e compressione spazio-temporale e comprendere la natura di alcune tra le più importanti e attuali manifestazioni territoriali, per lo più urbane, della contemporaneità anche attraverso l'analisi di modelli concettuali;
  • conoscere le manifestazioni dell'impatto culturale della globalizzazione economica attraverso le tesi dell'omogeneizzazione e della polarizzazione per comprendere i legami tra globalizzazione e colonizzazione culturale, mercificazione del patrimonio culturale e saperi locali;
  • conoscere la differenza tra il concetto di sviluppo economico e crescita economica distinguendo attraverso l'analisi di indici e indicatori di sviluppo, identificando i fattori geografici e istituzionali che influiscono sulla sviluppo e comprendere, attraverso le più importanti teorie dello sviluppo, l'incidenza dell'interesse economico nel delinearsi del quadro del sistema-mondo suddiviso in aree di dominazione e aree dominate;
  • conoscere le dinamiche demografiche e migratorie attraverso gli indici, tassi, modelli, grafici, teorie per comprendere i limiti della capacità di carico di un territorio a diversa scala;
  • conoscere le caratteristiche e la distribuzione delle principali religioni e famiglie linguistiche presenti sulla Terra, per comprendere lo stretto rapporto tra geografie delle lingue e geografia delle culture;
Inoltre, al termine del corso lo studente avrà sviluppato una capacità di lettura autonoma e critica (utilizzando termini specifici della disciplina) le diverse manifestazioni e fenomeni territoriali determinati dalla relazione natura-cultura a diversa scala.
Prerequisiti

Non sono previsti requisiti specifici.

Contenuti dell'insegnamento
Il corso è suddiviso in due moduli e una parte monografica. Il primo modulo, dopo un'introduzione alle principali categorie e temi della geografia umana, tratta degli strumenti d'indagine attraverso cui avviene l'analisi della relazione natura-cultura e dei processi di territorializzazione che ne conseguono. Sempre nel primo modulo, a seguito di una breve storia del pensiero geografico, è presentato il quadro delle risorse energetiche nel loro rapporto con gli ecosistemi e nella loro distribuzione a diversa scala. Il secondo modulo tratta dei diversi ambiti della geografia umana: dalla geografia della popolazione alla geografia delle lingue e delle religioni, dalla geografia dello sviluppo alla geografia politica, dalla geografia urbana alla geografia culturale. Il corso monografico, infine, riprende le tematiche principali del corso e le applica al caso studio della diffusione spaziale del blues negli Stati Uniti d’America.

Modulo I: Natura-cultura
  • Introduzione allo studio della geografia umana (1h)
  • Gli strumenti della geografia umana
  • Natura-cultura e territorializzazione (1h)
  • Le grammatiche della geografia: breve storia del pensiero geografico (1h)
  • Ecosistemi e risorse (1h)

Modulo II: Gli ambiti disciplinari della geografia umana

  • Geografia della popolazione e dinamiche demografiche (1h)
  • Lingua, religione, territorio (1h)
  • Globalizzazione culturale e saperi locali (1h)
  • Sviluppo, società, ecosistema (1h)
  • Lo spazio urbano: modelli e paesaggi urbani
  • Lo spazio geopolitico del potere (1h)

Parte monografica - La diffusione spaziale del blues negli Stati Uniti d’America

  • Storia del popolamento degli Stati Uniti d’America: la formazione della società multietnica statunitense (1h)
  • La crescita urbana e la concentrazione demografica statunitense (1h)
  • Il canto delle migrazioni: il blues e la sua diffusione nello spazio multietnico statunitense (1h)
Attività didattiche
La contestualizzazione geografica dei casi e dei fenomeni considerati, l’uso dei dati e delle fonti, la questione metodologica e l’inquadramento teorico sono strumenti generali che verranno adottati in sede didattica. In particolare, il corso attraverso:

la Didattica erogativa
presenta i fenomeni territoriali e culturali nella loro dimensione spaziale e nella loro relazionalità a scala glocale attraverso l’insegnamento dei concetti e dei termini specifici della disciplina. L'insegnamento prevede, per ciascun CFU, 5 ore di Didattica Erogativa, costituite da 2,5 videolezioni (tenendo conto delle necessità di riascolto da parte dello studente). Ciascuna videolezione esplicita i propri obiettivi e argomenti, ed è corredata da materiale testuale in pdf.

la Didattica interattiva
con cui si costruirà un'interazione  con lo studente (attraverso di feedback su verifiche intermedie offerto in aule virtuali, mail, chiamate telefoniche e, quando richiesto, in presenza). In particolar modo, l'insegnamento segue quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla Didattica Interattiva e l'interazione didattica, e propone, per ciascun CFU, 1 ora di Didattica Interattiva dedicata alle seguenti attività: lettura area FAQ, partecipazione ad e-tivity strutturata costituita da attività finalizzate alla restituzione di un feedback formativo e interazioni sincrone dedicate a tale restituzione.
Modalità di verifica dell'apprendimento
Nell'attribuzione del giudizio finale, si terrà conto della capacità dello studente di leggere in modo autonomo e critico (utilizzando termini specifici della disciplina) le diverse manifestazioni e fenomeni territoriali determinati dalla relazione natura-cultura a diversa scala.
Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d´esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell´art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004.

L'esame si svolge in forma scritta e/o orale.

La prova scritta è strutturata in tre domande inerenti agli argomenti trattati nel programma e ha una durata massima di 90 minuti.

La prova orale consiste in un colloquio con il docente nel quale verrà valutata la preparazione e la capacità espositiva e ha una durata media di 30 minuti.
Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio del seguente testo:

  • Greiner A.L., Dematteis G., Lanza C., Geografia umana. Un approccio visuale, UTET, 2016 (i capitoli 7, 8 e 9 non sono oggetto di studio).

Testi di approfondimento

  • Fouberg H. H., Murphy A.B., De Blij H., Geografia umana. Cultura, società, spazio, Zanichelli, 2010
  • Fassio E., Blues, Editori Laterza, 2006
Ricevimento studenti

Previo appuntamento (s.montebelli@unimarconi.it)