Università degli Studi Guglielmo Marconi

Insegnamento
Metodologie e determinazioni quantitative d'azienda
Docente
Prof. Gennaro Alessandro
Settore Scientifico Disciplinare
SECS-P/07
CFU
12
Descrizione dell'insegnamento

Il corso si propone di formare gli studenti sul concetto di azienda e sul complesso delle determinazioni quantitative che scaturiscono dalle operazioni aziendali e che concorrono alla formazione del reddito, del patrimonio e degli equilibri economico-aziendali. Particolare attenzione sarà posta sulla rappresentazione contabile della dinamica aziendale, sia a fini di supporto alle decisioni aziendali sia, soprattutto, a fini di informazione esterna attraverso la redazione del bilancio d’esercizio.
Ci si attende che i partecipanti, al termine del corso, abbiano acquisito la strumentazione concettuale e applicativa indispensabile per una gestione aziendale improntata all’efficienza operativa e all’efficacia strategica.

Obiettivi formativi (espressi come risultati di apprendimento attesi)

Il corso mira a fornire una solida conoscenza delle logiche, delle procedure e delle tecniche di contabilizzazione delle principali operazioni aziendali, puntando a favorire la maturazione di quelle specifiche competenze che devono sostenere l'attività delle figure professionali che, a vario titolo, saranno chiamate a occuparsi di accounting e financial reporting aziendale.

Obiettivo del I modulo è introdurre lo studente ai processi di rilevazione aziendale mediante il metodo partiduplistico, dopo un sintetico richiamo al concetto di azienda ed alla scienza che ne studia la fenomenologia. Vengono quindi approfondite le nozioni di sistema e di metodo scritturale; quelle di valore, di conto e della contabilità d'impresa. Concludono il modulo brevi considerazioni sulla performance aziendale e sul bilancio atto a rappresentarla. 
Il II modulo mira all’illustrazione e all’analisi delle scritture continuative dei cicli degli acquisti e delle vendite, anche in ipotesi di regolamento differito; si approfondiscono altresì la nozione di reddito di periodo ed i modelli impiegabili per la sua determinazione, compiendo il passaggio dalle scritture continuative a quelle di assestamento.
Il III modulo è volto all’approfondimento della rilevazione e la valutazione, secondo i criteri civilistici, i principi OIC e i principi IAS/IFRS, delle rilevazioni contabili relative a immobilizzazioni, capitale proprio e di terzi, leasing, e rimanenze; ciò consente allo studente di acquisire le capacità necessarie a comporre e analizzare compiutamente un bilancio d’esercizio. 
Obiettivo del IV modulo è approfondire le imposte correnti e differite e le connesse rilevazioni contabili, consentendo di pervenire alle scritture di chiusura, ai principi generali e alle configurazioni di stato patrimoniale e conto economico secondo la normativa italiana (e i principi OIC) ed il modello IASB.

Al termine di questo corso, lo studente sarà in grado di:

  • sviluppare competenze in materia di base delle rilevazioni contabili, rilevazioni di fatture di acquisto e vendita, metodi della contabilità del ciclo attivo e passivo;
  • utilizzare la logica delle scritture contabili in funzione delle esigenze di bilancio;
  • affiancare il management nelle decisioni aziendali da adottare;
  • applicare conoscenze di base in materia di bilancio d’esercizio e di relative informazioni gestionali;
  • comprendere, attraverso la lettura del bilancio stesso, i segnali relativi all’andamento finanziario, patrimoniale ed economico;
  • affrontare in maniera rigorosa le problematiche aziendali osservate sotto il profilo quantitativo;
  • pervenire ad autonome valutazioni sulle principali discriminanti della gestione aziendale partendo dalle informazioni desumibili in modo critico dalle scritture contabili.
Prerequisiti

Prima di iniziare lo studio di Metodologie e Determinazioni Quantitative d’Azienda, si consiglia agli studenti di sostenere l’esame di Economia Aziendale.

Contenuti dell'insegnamento

Modulo I: I processi di rilevazione aziendale
Introduzione al corso
Rapporti tra la disciplina oggetto del corso e la scienza “Economia Aziendale”
Oggetto della disciplina
La conversione della dinamica aziendale in cifre
Nozione di performance (per le diverse specie di azienda)
Specie di rilevazioni aziendali
Introduzione al bilancio ed alla sua composizione
Le rilevazioni aziendali 
Specie di rilevazioni aziendali
La gestione aziendale: nozione di circuito
Analisi delle variazioni nei diversi circuiti
Nozione di conto, di sistema scritturale e di metodo scritturale
Regole di funzionamento dei conti con il metodo della partita doppia
Le scritture da effettuare per la rilevazione di alcune operazioni (permutazioni economico-finanziarie; permutazioni finanziarie; permutazioni economiche; operazioni di scambio miste)

Modulo II: Analisi e redazione delle scritture su acquisti e vendite
Imposta sul Valore Aggiunto (IVA): cenni
Definizione e presupposti dell’imposta sul valore aggiunto (IVA)
Nozione di valore aggiunto e meccanismo di detrazione di imposta da imposta
Liquidazione periodica dell’IVA
Scritture contabili
Classificazione delle operazioni ai fini IVA
Casi specifici (indetraibilità dell’IVA, calcolo del pro-rata, ecc.)
Le scritture contabili connesse agli acquisti ed alle vendite di beni
Gli acquisti e le vendite di beni e le connesse scritture contabili
Il trattamento contabile degli oneri accessori, sconti, abbuoni, ecc.
Il trattamento contabile dei resi
Il trattamento contabile dei rimborsi spese e dei premi su vendite
Le scritture contabili connesse agli “acquisti” dei servizi ed al personale
Nozione di servizio e di servizi professionali
Scritture contabili connesse agli acquisti dei servizi
Scritture contabili connesse al personale
Il regolamento di debiti e crediti commerciali
Debiti e crediti commerciali
Possibili modalità di regolamento dei debiti e crediti commerciali e connesse scritture contabili
Il regolamento mediante cambiali, ricevute bancarie, ecc.
Lo sconto di cambiali attive
La determinazione del reddito di periodo: le scritture di “rettifica” e di “integrazione”
Il reddito totale d’impresa
Il reddito di periodo o d’esercizio
Le teorie per la determinazione del reddito di periodo
Possibili rettifiche ed integrazione di costi/ricavi
Scritture di assestamento

Modulo III: Rilevazione e valutazione secondo i criteri civilistici, OIC, IAS/IFRS
Le immobilizzazioni materiali ed immateriali
Immobilizzazioni materiali ed immateriali: tipologie e classificazioni nelle prassi contabili nazionale ed internazionale
Requisiti identificativi (con particolare riferimento alle risorse immateriali)
Il funzionamento “bifase” dei conti accesi alle immobilizzazioni
L’ammortamento: significato
Le scritture contabili connesse all’ammortamento
Immobilizzazioni materiali ed immateriali: impairment test, oneri pluriennali e valutazione a fair value
Impairment test e rivalutazioni da ripristino: aspetti teorici ed operativi
Le specificità degli oneri pluriennali
L’eventuale valutazione a fair value
Introduzione alle possibili modalità di acquisizione delle immobilizzazioni
Le possibili modalità di acquisizione e dismissione delle immobilizzazioni
Le possibili modalità di acquisizione e di dismissione delle immobilizzazioni, con particolare riferimento alle immobilizzazioni “costruite internamente”
I conti d’ordine
I conti d’ordine: rapporti con i conti del sistema principale ed informazioni veicolate all’esterno
Operazioni di finanziamento a breve termine
La natura e gli aspetti contabili delle seguenti operazioni bancarie di finanziamento: aperture di credito in c/c; anticipazioni; sconto cambiali.
I concetti base delle operazioni di leasing
Leasing: aspetti teorici e contabili
La natura e gli aspetti contabili delle operazioni di leasing operativo e finanziario
Operazioni di finanziamento a medio-lungo termine
La natura e gli aspetti contabili delle seguenti operazioni bancarie di finanziamento: mutui passivi; prestiti obbligazionari
Il capitale proprio
Il capitale proprio: significato economico; Analisi ed aspetti contabili delle principali operazioni che l’hanno ad oggetto.
Le rimanenze di magazzino
Le rimanenze di magazzino (escluse le rimanenze di lavori in corso su ordinazione) nel loro significato economico (costi sospesi) e nei loro aspetti contabili;
I metodi “sintetici” da impiegare per il calcolo del costo dei beni cosiddetti fungibili;
La rappresentazione nel bilancio civilistico delle rimanenze di magazzino.
I lavori in corso su ordinazione
I lavori in corso su ordinazione: natura e significato economico-contabile;
Le metodologie di valutazione statuite dal legislatore civilistico e dai principi contabili nazionali; La rappresentazione in bilancio.
Il trattamento contabile degli acconti e degli anticipi corrisposti per i lavori in corso su ordinazione nell’ambito delle due metodologie di valutazione
La valutazione delle partecipazioni con l’equity method
Le partecipazioni costituenti immobilizzazioni finanziarie ed attivo circolante;
I criteri di valutazione di ambedue le specie di partecipazioni;
Significato ed aspetti contabili dell’equity method per le partecipazioni costituenti immobilizzazioni finanziarie.

Modulo IV: Le imposte correnti e differite, le scritture di chiusura e gli schemi di SP e CE
La determinazione e la rilevazione delle imposte
Le imposte dirette che gravano sulle aziende costituite nella forma di società di capitali;
La determinazione e la rilevazione contabile delle suddette imposte.
Imposte correnti e imposte differite (attive e passive)
La fiscalità differita attiva e passiva: genesi ed aspetti contabili.
La chiusura dei conti, i principi generali e gli schemi civilistici
La chiusura dei conti e i loro epilogo nei prospetti di bilancio;
Il quadro normativo di formazione del bilancio;
Le configurazioni civilistiche di Stato Patrimoniale e di Conto Economico.
Il framework e gli schemi di stato patrimoniale e conto economico dello IASB
Il framework dei principi contabili internazionali;
Gli schemi di conto economico e di stato patrimoniale raccomandati dagli IAS/IFRS (in particolare IAS 1).

Attività didattiche
Didattica erogativa
L'insegnamento prevede, per ciascun CFU, 5 ore di Didattica Erogativa, costituite da 2,5 videolezioni (tenendo conto delle necessità di riascolto da parte dello studente). Ciascuna videolezione esplicita i propri obiettivi e argomenti, ed è corredata da materiale testuale in pdf.

Didattica interattiva
L'insegnamento segue quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla Didattica Interattiva e l'interazione didattica, e propone, per ciascun CFU, 1 ora di Didattica Interattiva dedicata alle seguenti attività: lettura area FAQ, partecipazione ad e-tivity strutturata costituita da attività finalizzate alla restituzione di un feedback formativo e interazioni sincrone dedicate a tale restituzione.
Modalità di verifica dell'apprendimento
L’esame si svolge in forma scritta e la prova consiste in tre domande, di cui due domande aperte di carattere teorico-concettuale e una di carattere pratico-applicativo inerente la contabilizzazione di operazioni aziendali. La prova scritta ha la durata massima di 90 minuti.

Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d’esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell’art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004. Tuttavia, le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dal corso ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali.
Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio dei seguenti testi:

  • Cerbioni F., Cinquini L., Sòstero U., Contabilità e bilancio, McGraw Hill, ultima edizione.
  • Arduini S., Appunti di ragioneria generale, Cedam, ultima edizione.
Ricevimento studenti

Previo appuntamento (a.gennaro@unimarconi.it)