Università degli Studi Guglielmo Marconi

Disciplina
Criminologia
Docente
Prof. Peluso Pasquale
SSD
SPS/12
Crediti
12
Descrizione

Il corso, dopo aver evidenziato le caratteristiche della criminologia, quale scienza multidisciplinare che si avvale degli apporti di numerose altre discipline ed aver delimitato gli ambiti di studio e definito le modalità di ricerca, esamina i fenomeni devianti e criminali attraverso i principali approcci di cui si avvale la criminologia, in particolar modo attraverso le principali teorie sociologiche che analizzano le cause criminogenetiche riscontrabili all’interno del contesto sociale. L’attenzione è posta anche sulle più diffuse tecniche di prevenzione della criminalità ed in particolare su una delle strategie di costruzione partecipata della sicurezza: il community oriented policing

Obiettivi didattici

Al termine di questo corso, lo studente sarà in grado di:

  • Acquisire le principali conoscenze in tema di interpretazione della devianza e delle strategie di contrasto nella loro evoluzione storica e teorica con riferimento agli orientamenti più recenti anche a livello internazionale;
  • Acquisire i fondamentali elementi concettuali della teoria criminologica nonché delle principali acquisizioni di base della ricerca criminologica
Prerequisiti

Non sono previsti prerequisiti

Programma del corso

Introduzione alla criminologia Metodologia della ricerca criminologica Disagio, devianza e marginalità Il controllo sociale La Scuola Classica e la Scuola Positiva Le teorie bioantropologiche Teorie Psicologiche e Psicanalitiche Le teorie sociologiche: Durkheim e la scuola di Chicago Le teorie sociologiche: Parson e Merton Le teorie sociologiche: Cohen, Cloward e Ohlin e la teoria della sub-cultura Le teorie sociologiche: Sutherland e la teoria dell'associazione differenziale Le teorie sociologiche: la teoria dell'etichettamento, Lemert, Becker e Matza Le teorie sociologiche: la teoria del controllo Le tendenze emergenti delle politiche di controllo Verso e oltre la criminologia postmoderna Il community oriented policing.

Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio dei seguenti testi:

  • Marotta G., Teorie criminologiche. Da Beccaria al postmoderno, LED, Milano, ultima edizione.
  • Peluso P., Il Community Oriented Policing. Strategie per una costruzione partecipata della sicurezza, Edizioni Labrys, Benevento, ultima edizione.
Criteri di valutazione

Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai Corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d'esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell'art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004.

Modalità della prova finale

L'esame si svolge in forma scritta e/o orale. La prova scritta consiste in domande che riguardano argomenti specifici del corso, viene richiesto allo studente di motivare in modo adeguato le risposte esponendo nel dettaglio gli argomenti richiesti. La prova ha una durata massima di 90 minuti La prova orale consiste in una discussione relativa agli argomenti trattati nel corso. Come per la prova scritta, anche nella prova orale viene richiesto allo studente di motivare in modo adeguato le risposte esponendo in dettaglio gli argomenti richiesti.

Ricevimento studenti

Previo appuntamento (p.peluso@unimarconi.it)