Università degli Studi Guglielmo Marconi

Disciplina
Diritto costituzionale
Docente
Prof.ssa Haider Quercia Ulrike
SSD
IUS/08
Crediti
12
Descrizione

Il corso si prefigge lo scopo di assicurare la conoscenza delle istituzioni fondamentali della Repubblica, delle articolazioni territoriali che la compongono nei reciproci rapporti, dopo l’apprendimento delle nozioni fondamentali del diritto pubblico e costituzionale. Si studia, inoltre, la particolare normativa riconosciuta formazioni sociali come le minoranze linguistiche. Il corso approfondisce i diritti e le libertà fondamentali oltre che il sistema italiano di giustizia costituzionale.

Obiettivi didattici

Al termine di questo corso, lo studente sarà in grado di:

  • conoscer le più importanti evoluzioni che il diritto costituzionale ha ricevuto di recente, non solo in Italia, in diretta conseguenza del processo di integrazione europea, in relazione alla forma di stato e alla forma di governo, alla tutela dei diritti fondamentali, alla luce dell’evoluzione della società, del progresso e degli sviluppi tecnologici;
  • comprendere la struttura organizzativa dello stato all’interno di una realtà sopranazionale, così importante e unica, qual è l’Unione Europea.
Prerequisiti

Non sono previsti prerequisiti.

Programma del corso
  • La costituzione: significati e tipologie
  • L´assemblea costituente e la struttura della nostra costituzione
  • Il Parlamento
  • Il governo
  • L´amministrazione pubblica
  • Le amministrazioni pubbliche
  • Le forme di stato
  • Le forme di governo
  • I diritti fondamentali
  • La giustizia costituzionale
  • Le fonti del diritto Stato unitario e Stato composto
  • Il sistema regionale e delle autonomie in Italia
  • Le fonti normative dell´unione europea
Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio dei seguenti testi:

  • G. De Vergottini, Diritto costituzionale, Cedam, Padova, ultima edizione
  • U. Haider Quercia, La rappresentanza elettorale nelle minoranze nazionali in Europa, Cedam, Padova, 2013
Criteri di valutazione

Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai Corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d´esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell´art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004.

Modalità della prova finale

L’esame si svolge in forma scritta e/o orale.
Nell´esame scritto lo studente deve rispondere ad una serie di domande relativamente ai concetti ed istituti principali della materia a risposta aperta, alle quali deve rispondere in maniera lineare e critica mettendo in rilievo non solo le principali caratteristiche ma anche le problematiche sottese agli istituti e concetti che formano oggetto del quesito. La prova ha una durata massima di 90 minuti.
L´esame orale consiste in una discussione sui concetti ed istituti della materia e lo studente è tenuto ad esporre in maniera adeguata le principali caratteristiche e problematiche sottese ad essi. 

Ricevimento studenti

Previo appuntamento (u.haider@unimarconi.it)