Università degli Studi Guglielmo Marconi

Insegnamento
Istituzioni di diritto pubblico
Docente
Prof. Gaspari Francesco
Settore Scientifico Disciplinare
IUS/09
CFU
06
Descrizione dell'insegnamento

Il corso intende presentare l’organizzazione costituzionale dello Stato, analizzando funzioni e struttura degli organi che lo formano, e l’assetto dei rapporti tra le diverse istituzioni che lo animano. Dopo aver individuato le funzioni del diritto e il sistema delle fonti, le lezioni sono volte ad approfondire le tematiche relative ai diritti di libertà iscritti nella Costituzione. Particolare attenzione è riservata alla problematica delle autonomie territoriali nell’ottica della trasformazione del concetto di governance. Infine verranno analizzati i principi che sottendono alla organizzazione amministrativa dello Stato e ai sistemi di giustizia costituzionale, ordinaria e amministrativa.   

Obiettivi formativi (espressi come risultati di apprendimento attesi)
Al termine di questo corso, lo studente sarà in grado di:

Conoscenza e comprensione
  • comprendere le categorie generali del diritto pubblico e le sue fonti, l’assetto e il funzionamento dell’organizzazione costituzionale dello Stato, il contenuto e i limiti dei diritti di libertà, l’assetto dei rapporti tra lo Stato e le comunità territoriali al suo interno
  • conoscere i principi che regolano i sistemi di giustizia costituzionale, ordinaria e amministrativa.
Competenze trasversali
  • autonomia di giudizio: agli studenti è richiesta la capacità di applicare in maniera critica le conoscenze acquisite, anche mediante fattispecie concrete decise o in corso di definizione da parte della giurisprudenza (ad esempio, in materia di giustizia costituzionale). Tali casi sono discussi nell’ambito della didattica interattiva mediante specifici strumenti didattici (in particolare, le aule virtuali).
  • abilità comunicative. Particolare attenzione viene prestata all’acquisizione di termini giuridicamente corretti e al loro utilizzo nel contesto di riferimento.
Prerequisiti

Non sono previsti prerequisiti.

Contenuti dell'insegnamento
  • Che cos´è il diritto?
  • Le fonti del diritto
  • I diritti e le libertà costituzionalmente garantiti
  • Le forme di Stato
  • Forme di Governo
  • Organizzazione costituzionale dello Stato Italiano.Il Parlamento
  • Organizzazione costituzionale dello Stato Italiano. Il Governo
  • Organizzazione costituzionale dello Stato Italiano. Il Presidente della Repubblica
  • La ripartizione delle competenze tra Stato ed enti territoriali
  • Le Regioni, le autonomie locali e l’autonomia civica
  • La pubblica amministrazione
  • La giustizia costituzionale
  • La giustizia ordinaria
  • La giustizia amministrativa e le giurisdizioni speciali amministrative
Attività didattiche
DIDATTICA EROGATIVA
L'insegnamento prevede, per ciascun CFU, 5 ore di Didattica Erogativa, costituite da 2,5 videolezioni (tenendo conto delle necessità di riascolto da parte dello studente). Ciascuna videolezione esplicita i propri obiettivi e argomenti, ed è corredata da materiale testuale in pdf.

DIDATTICA INTERATTIVA
L'insegnamento segue quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla Didattica Interattiva e l'interazione didattica, e propone, per ciascun CFU, 1 ora di Didattica Interattiva dedicata alle seguenti attività: lettura area FAQ, partecipazione ad e-tivity strutturata costituita da attività finalizzate alla restituzione di un feedback formativo e interazioni sincrone dedicate a tale restituzione.
Modalità di verifica dell'apprendimento
1.     Tipologie di prove d’esame:
L’esame si svolge in forma scritta e/o orale.
La prova scritta consiste nella sottoposizione allo studente di tre domande a carattere aperto di tipo tematico/concettuale con il quale, mediante l’analisi di specifici istituti, da un lato, si mira a valutare l’effettiva preparazione dello stesso e, dall'altro, il livello di comprensione dei singoli argomenti affrontati nel percorso di studio. La prova ha una durata massima di 90 minuti.
La prova orale consiste in un colloquio tra il docente e lo Studente incentrato sulla proposizione di alcune domande alle quali il candidato è chiamato a rispondere, al fine di valutare l’effettivo livello di padronanza dei concetti e degli istituti affrontati nel percorso di studio, nonché le capacità espositive dello studente.

2.     Criteri/regole per l’attribuzione del giudizio finale
1. Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai Corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d’esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell’art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004.
2. Per l’attribuzione del giudizio finale si tiene conto della capacità dello studente di acquisire una approfondita conoscenza della materia e degli istituti giuridici oggetto del corso, dimostrando capacità di applicare in maniera critica le conoscenze acquisite, nonché il corretto utilizzo dei termini giuridici. A tal fine è fondamentale per la preparazione dell’esame lo studio della materia su un manuale aggiornato, il confronto costante con le fonti normative aggiornate (Costituzione italiana e altra legislazione rilevante) e l’ascolto delle videolezioni. L’ulteriore materiale didattico, presente in piattaforma costituisce un semplice complemento, utilizzabile solo per un eventuale confronto dialettico con i sussidi sopra elencati.
Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio di uno dei seguenti testi:

  • Claudio Rossano, Manuale di diritto pubblico, Jovene, Napoli, ultima edizione
  • Bin Roberto, Pitruzzella Giovanni, Diritto pubblico, Giappichelli editore, ult.ed.
Ricevimento studenti

Previo appuntamento (f.gaspari@unimarconi.it)