Università degli Studi Guglielmo Marconi

Insegnamento
Diritto dell'economia
Docente
Prof.ssa Icolari Maria Assunta
Settore Scientifico Disciplinare
IUS/05
CFU
12
Descrizione dell'insegnamento

Il corso si propone di offrire un quadro di insieme dei più importanti temi di diritto pubblico dell’economia, approfonditi alla luce delle regole codificate dalla Costituzione italiana e dalle disposizioni del diritto comunitario europeo, attraverso l’analisi degli interessi pubblici correlati all’analisi delle funzioni. Oggetto del corso, pertanto, è lo studio degli istituti dei settori di normazione del diritto pubblico direttamente rivolti alla disciplina di eventi economici.

Obiettivi formativi (espressi come risultati di apprendimento attesi)

Al termine di questo corso, lo studente sarà in grado di:

  • comprendere i più importanti temi di diritto pubblico dell’economia;
  • adoperare le regole codificate dalla Costituzione italiana e dalle disposizioni del diritto comunitario europeo;
  • conoscere l’assetto della Pubblica Amministrazione e le fasi del procedimento amministrativo;
  • applicare le nozioni di impresa pubblica e servizio pubblico;
  • utilizzare gli strumenti approntati per la tutela della concorrenza;
  • comprendere le principali tipologie di intervento dei poteri pubblici in economia.
Prerequisiti

Prima di iniziare lo studio di Diritto dell’economia, si consiglia agli studenti di sostenere l'esame di:

  • Diritto pubblico o Diritto costituzionale
Contenuti dell'insegnamento

La prima parte del corso sarà articolata sullo studio della nuova costituzione economica in prospettiva dell’integrazione europea, allo scopo di fornire un quadro quanto più completo possibile in ordine ai diversi modelli attraverso cui si svolge l’intervento dello stato nell’economia.

Nella seconda parte saranno analizzate tematiche di stretta attualità interessanti il diritto pubblico dell’economia quali: Le organizzazioni sovrastatali regionali e la Comunità europea; le quattro libertà fondamentali europee, la disciplina comunitaria della concorrenza e le autorità amministrative indipendenti; gli aiuti di stato e la loro limitazione comunitaria alle imprese; la privatizzazione dei settori prima sottoposti al regime della riserva pubblica; i modelli di impresa pubblica; i servizi pubblici; il controllo della finanza pubblica; il codice del consumo, profili pubblicistici della tutela del consumatore e degli utenti dei pubblici servizi.

Attività didattiche
Didattica Erogativa
L'insegnamento prevede, per ciascun CFU, 5 ore di Didattica Erogativa, costituite da 2,5 videolezioni (tenendo conto delle necessità di riascolto da parte dello studente). Ciascuna videolezione esplicita i propri obiettivi e argomenti, ed è corredata da materiale testuale in pdf.

Didattica Interattiva
L'insegnamento segue quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla Didattica Interattiva e l'interazione didattica, e propone, per ciascun CFU, 1 ora di Didattica Interattiva dedicata alle seguenti attività: lettura area FAQ, partecipazione ad e-tivity strutturata costituita da attività finalizzate alla restituzione di un feedback formativo e interazioni sincrone dedicate a tale restituzione.
Criteri di valutazione

Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai Corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d'esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell'art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004.

Modalità della prova finale

L'esame si svolge in forma scritta e/o orale.

La prova scritta consiste in domande aperte. Le domande aperte possono riguardare argomenti specifici del corso e viene richiesto allo studente di motivare in modo adeguato le risposte esponendo in dettaglio gli argomenti richiesti. 
È indispensabile rispondere in modo puntuale alla domanda posta circoscrivendo gli argomenti richiesti. 
La prova ha una durata massima di 90 minuti.

La prova orale consiste in una discussione relativa agli argomenti trattati nel corso.
La prova orale ha una durata media di 20 minuti.

Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio del seguente testo:

  • Mirella Pellegrini, Corso di diritto dell'economia, Cedam, 2016

Per la parte speciale, a scelta una delle due opere monografiche

  • Valerio Lemma, La riforma della finanza di progetto, Giappichelli, 2011
  • Alberto De Roberto, L’attività pubblicistica dell’amministrazione, Torino, Giappichelli 2010
Ricevimento studenti

Tutti i giorni dalle 12.00 previo appuntamento (m.icolari@unimarconi.it)