Università degli Studi Guglielmo Marconi

Disciplina
Grammatica latina
Docente
Prof.ssa Broganelli Letizia
SSD
L-FIL-LET/04
Crediti
6
Descrizione

Il corso si propone di studiare le basi fondamentali della grammatica latina, ricostruendo l’origine e dello sviluppo del latino in rapporto con le altre lingua indoeuropee. Verrà inoltre affrontato lo studio della fonetica, della morfologia nominale e verbale, della sintassi dei casi e della sintassi del periodo.

Obiettivi didattici

Al termine di questo corso, lo studente sarà in grado di:

  • descrivere le caratteristiche principali della lingua latina, individuandone origini e sviluppo (con definizione delle coordinate spazio-temporali);
  • individuare le basi fondamentali su cui si fissa la fonetica della lingua latina e il sistema della pronuncia del latino;
  • analizzare la morfologia latina in rapporto e in confronto con la formazione morfologica del sistema delle altre lingue indoeuropee;
  • descrivere la morfologia nominale e la formazione dei casi sintattici dei nomi delle cinque declinazioni e degli aggettivi della prima e della seconda classe;
  • comprendere il funzionamento del sistema verbale latino, analizzandone tempi e modi e distinguendo il loro corretto utilizzo all'interno della struttura sintattica;
  • studiare la sintassi del verbo ed individuarne le diverse relative strutture specifiche, quali ad esempio la perifrastica attiva e passiva, l’ablativo assoluto, il cum narrativo;
  • apprendere il funzionamento della struttura della frase in lingua latina, attraverso lo studio della sintassi del periodo;
  • individuare le diverse tipologie di proposizioni principali e dipendenti in lingua latina, acquisendo la competenza sintattica necessaria alla suddivisione della struttura del periodo;
  • analizzare la formazione e l’impiego delle diverse tipologie di proposizioni subordinate all'interno della struttura sintattica di natura ipotattica.
Prerequisiti

Al fine di comprendere e saper applicare la maggior parte delle tecniche descritte nell'insegnamento, è necessario avere delle basilari nozioni pregresse di grammatica latina, seppur generiche, in modo da sapersi orientare con autonomia nello studio delle principali caratteristiche della lingua latina.
Inoltre, prima di iniziare lo studio della disciplina, si consiglia agli studenti di sostenere l´esame di: Storia della lingua latina.
Gli argomenti trattati nell'esame richiedono di avere la capacità di: leggere, tradurre ed analizzare dal punto di vista sintattico, logico, grammaticale e lessicale delle frasi e/o brani in lingua latina; risolvere esercizi grammaticali di vario genere; descrivere i principali aspetti della sintassi della lingua latina, analizzando le diverse tipologie di subordinazione.
Tali conoscenze rappresentano un prerequisito indispensabile per lo studente che voglia superare il corso con profitto.

Programma del corso

Il Corso si propone di studiare le basi fondamentali della grammatica latina, analizzandone la fonetica, la morfologia nominale e verbale, la sintassi dei casi e la sintassi del periodo.
Per facilitare lo studio delle tematiche indicate, il corso risulta strutturato in 5 moduli:

  • Elementi fondamentali della grammatica latina: modulo dedicato alle caratteristiche generali della lingua latina, all'individuazione dell’origine e dello sviluppo del latino in rapporto con le altre lingua indoeuropee;
  • Il sistema della flessione nominale (I parte): modulo in cui si analizza la modalità di formazione del sistema morfologico dei nomi appartenenti alla I, alla II e alla III declinazione;
  • Il sistema della flessione nominale (II parte): modulo in cui si analizza la modalità di formazione del sistema morfologico dei nomi appartenenti alla IV e alla V declinazione, al sistema morfologico degli aggettivi e dei pronomi;
  • Il sistema della flessione verbale: modulo in cui si approfondisce il sistema della formazione del verbo;
  • Sintesi: sintesi analitica in formato pdf che approfondisce parzialmente gli argomenti già trattati nei precedenti moduli ed introduce un’analisi particolareggiata della sintassi dei casi e della sintassi del periodo.
Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio dei seguenti testi:

Lettura e analisi di una commedia di Plauto a scelta:

  • Traina, A., Propedeutica al latino universitario, 1992, Bologna, Pàtron, pp. 17-249
  • Vineis, E., “Latino”, in Giacalone Ramat, A. &Ramat, P. Le lingue indoeuropee, 1993, Bologna, Il Mulino, pp. 289-348
Criteri di valutazione

Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai Corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d´esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell´art. 11 c.7 lett.e) del DM 270/2004.

Modalità della prova finale

L´esame si svolge in forma scritta o orale.
La prova scritta consiste nel compilare ed argomentare alcune domande a risposta aperta sui principali aspetti della sintassi della lingua latina, analizzando le diverse tipologie di subordinazione; nel tradurre alcuni passi scelti in prosa in lingua latina, ed analizzarli dal punto di vista sintattico, logico, grammaticale e lessicale; risolvere esercizi grammaticali di vario genere.
La prova scritta ha la durata massima di 90 minuti.
La prova orale consiste nel leggere e tradurre dal latino alcuni brevi passi selezionati ed analizzarli dal punto di vista sintattico, logico, grammaticale e lessicale.

Ricevimento studenti

Previo appuntamento (l.broganelli@unimarconi.it)