Università degli Studi Guglielmo Marconi

Insegnamento
Diritto amministrativo
Docente
Prof.ssa Beraldi Patrizia
Settore Scientifico Disciplinare
IUS/10
CFU
06
Descrizione dell'insegnamento

Il diritto amministrativo, oggi non più espressione esclusiva dei pubblici poteri nazionali, viene sempre più ad europeizzarsi in un contesto di reciproche influenze tra ordinamenti. In uno scenario delle fonti ormai integrato e multilivello, il diritto europeo tende progressivamente a plasmare l’ordinamento amministrativo italiano, valorizzando le pretese e le libertà del cittadino. Il presente Corso in una prospettiva diacronica ed interdisciplinare mira a descrivere l’evoluzione dei pubblici poteri attraverso l’esame del rapporto dialettico tra autorità e libertà. Muovendo dall’analisi delle fonti, le Lezioni intendono descrivere natura, caratteristiche e modalità di esercizio del potere da parte dell’Amministrazione italiana, evidenziando altresì l’incidenza dell’azione pubblica sulle situazioni giuridiche soggettive dei destinatari.

Obiettivi formativi (espressi come risultati di apprendimento attesi)
1. Conoscenza e comprensione
- conoscere le fonti del Diritto Amministrativo;
- conoscere e comprendere i principi costituzionali che regolano l’attività e l’organizzazione della Pubblica Amministrazione;
- comprendere il potere amministrativo;
- comprendere l’organizzazione dello Stato e degli enti facenti parte del pubblico potere;
- comprendere le situazioni giuridiche soggettive;
- capire il procedimento amministrativo;
- analizzare il provvedimento amministrativo e comprendere il regime di invalidità dell’atto amministrativo.

2. Capacità di applicare conoscenze e comprensione
- capacità di applicare i principi costituzionali all’attività della Pubblica Amministrazione e di spiegare le modalità con cui la P.a. esplica tali principi nello
svolgimento delle sue attività;
- capacità di applicare le conoscenze acquisite per la risoluzione di problematiche concrete, riguardanti il rapporto tra le fonti, i rapporti tra gli organi centrali e gli
organi periferici, le modalità di gestione del procedimento amministrativo, i vizi che possono inficiare la validità degli atti amministrativi. Tale capacità viene acquisita dallo studente attraverso la fruizione delle lezioni, attraverso lo studio del materiale didattico e attraverso gli strumenti di didattica interattiva.

3. Competenze trasversali
- Autonomia di giudizio: agli studenti è richiesto di applicare le conoscenze acquisite a casi concreti che riguardano la gestione dell’attività amministrativa. Tali casi sono
oggetto di approfondimento nell’ambito della didattica interattiva.
- Abilità comunicative: è richiesto l’uso di un linguaggio prettamente giuridico al fine di dimostrare le proprie capacità di apprendimento e di comprensione delle
conoscenze acquisite.
Prerequisiti

Sufficiente padronanza dell’argomentazione logico-giuridica generale. Buona conoscenza delle nozioni giuridiche di base, specie del diritto costituzionale e del diritto privato.

Contenuti dell'insegnamento

Introduzione al diritto amministrativo
Le fonti del diritto amministrativo
Costituzione e Pubblica Amministrazione
Persone giuridiche pubbliche organi e uffici
L´organizzazione dello Stato
Gli enti pubblici
Le situazioni giuridiche soggettive
Il potere amministrativo
Il procedimento amministrativo
L’invalidità del provvedimento amministrativo
La funzione di riesame dei provvedimenti
La responsabilità della P.A.

Attività didattiche
Didattica Erogativa
L'insegnamento prevede, per ciascun CFU, 5 ore di Didattica Erogativa, costituite da 2,5 videolezioni (tenendo conto delle necessità di riascolto da parte dello studente). Ciascuna videolezione esplicita i propri obiettivi e argomenti, ed è corredata da materiale testuale in pdf.

Didattica Interattiva
L'insegnamento segue quanto previsto dalle Linee Guida di Ateneo sulla Didattica Interattiva e l'interazione didattica, e propone, per ciascun CFU, 1 ora di Didattica Interattiva dedicata alle seguenti attività: lettura area FAQ, partecipazione ad e-tivity strutturata costituita da attività finalizzate alla restituzione di un feedback formativo e interazioni sincrone dedicate a tale restituzione.
Modalità di verifica dell'apprendimento
Tutte le prove di verifica e autoverifica intermedie previste dai Corsi ed erogate in modalità distance learning sono da considerarsi altamente consigliate e utili ai fini della preparazione e dello studio individuali. Le prove di verifica e autoverifica intermedie non sono obbligatorie ai fini del sostenimento della prova d’esame, la quale deve essere svolta in presenza dello studente davanti ad apposita Commissione ai sensi dell’art. 11 c.7 lett. e) del DM 270/2004.
Libri di testo

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio del seguente testo:

  • Guido Corso, Manuale di diritto amministrativo, Giappichelli, Torino, ultima edizione (esclusa la parte sulla giustizia amministrativa)
Ricevimento studenti

Previo appuntamento (p.beraldi@unimarconi.it)