Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dipartimento di Scienze Umane

Alberto Ricciardi

Ricercatore a tempo determinato (art. 24 comma 3-b L. 240/10), M-STO/01
Avatar Laureato in Antichità e Istituzioni Medievali presso l’Università degli Studi di Torino (anno accademico 1998-1999), ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Storia medievale presso l’Università degli Studi di Bologna (2004, XV ciclo) ed è stato borsista di post-dottorato presso l’Università degli Studi di Bologna (2004-2006). Dal 2011 è Ricercatore a tempo determinato presso l’Università degli Studi Guglielmo Marconi. Dal 2006 collabora con il gruppo di ricerca L’épistolaire antique et ses prolongements européens. Association Interdisciplinaire de Recherches sur l'Epistolaire.  Dal 2010 al 2015 ha collaborato con il Dipartimento di Studi Storici dell’Università di Torino nella realizzazione di seminari didattici e corsi seminariali in Storia medievale. Ha collaborato in qualità di recensore con le riviste L’Indice e Studi medievali. Dal 2012 è responsabile dell’implementazione e dell’aggiornamento del sito internet del CRISM, Centro di Ricerche sulle Istituzione e le Società Medievali. Dal 2018 è membro del consiglio direttivo del CRISM.


Ambiti di ricerca
  • Digital Humanities. Si è occupato in particolare di progetti inerenti la digitalizzazione di fonti e manoscritti di età altomedievale e l’implementazione e l’uso di software per l’analisi testuale e lessicale.
  • La figura e l’opera di Gregorio Magno fra tarda antichità e alto medioevo. Le ricerche riguardano sia la produzione scritta di Gregorio Magno, con particolare attenzione al Registrum Epistolarum e alla Regula Pastoralis, sia la ricezione e la rielaborazione di tali testi nella cultura politica e religiosa altomedievali. Particolare rilievo è stato dato all’influenza di tali opere nel linguaggio politico-giuridico, nella disputa sul culto delle immagini e nell’elaborazione della manualistica pastorale fra i secoli VIII-IX.
  • Interazioni e conflitti fra istituzioni religiose e istituzioni politiche. Con particolare attenzione alle relazioni fra il papato e mondo franco nei secoli VIII-IX e alla presunta diffusione e affermazione della Regola di san Benedetto nel secolo IX.              
  • Epistolografia altomedievale. Con particolare attenzione alle dinamiche politiche e culturali in relazione allo sviluppo di una cultura di corte fra VIII e IX secolo e alla creazione di una rete di comunicazione e di interscambio culturale che coinvolge, con processi talvolta di aperta collaborazione, talvolta di chiaro antagonismo, gli intellettuali di età carolingia.
  • L’età di Ludovico il Pio (prima metà del secolo IX). In particolare sulle dinamiche dell’affermazione politica e della progettualità istituzionale sviluppate dal re e imperatore franco, sulle relazioni fra istituzione regia ed episcopato e sulla crisi degli anni 822-833.
  • Agiografia tardo antica e altomedievale. In prima istanza le ricerche hanno privilegiato le relazioni fra committente e autore e le ricadute di queste ultime sulla stesura materiale dei testi. Più di recente sono state studiate le relazioni fra genere agiografico e altre tipologie di produzione culturale medievale, in particolare l’esegesi biblica.
  • L’episcopato di area borgognona fra X e XIII secolo. La ricerca attualmente in corso sta prendendo in esame lo sviluppo e l’affermazione dei poteri vescovili in area borgognona, con attenzione all’attuale Svizzera, in particolare rispetto all’affermazione di poteri politico-economici come forma di supplenza e/o competizione con i poteri pubblici laici.
  • Il mito delle origini dei Franchi. La ricerca concerne il mito secondo il quale il popolo franco discenderebbe, al pari dei Romani, dagli antichi troiani. Si stanno indagando sia gli aspetti sociali e politici di tale mito sia la sua presenza nella produzione manoscritta dei secoli VII-IX. Il progetto prevede una nuova edizione critica commentata dell’Historia Daretis Frigii de Origine Francorum, una rielaborazione della metà del secolo VIII di un testo noto e apprezzato dalla tarda antichità fino all’età moderna: l’Historia de Excidio Troiae.  
    
Attività di ricerca
  • Partecipazione come membro dell’unità locale di Torino del Prin “Gli intellettuali pragmatici e la politica nelle città italiane dal secolo XI al secolo XIV. Un approccio comparativo”. Coordinatore nazionale: Paolo Cammarosano, responsabile locale: Enrico Artifoni, dal 12-12-2001 al 17-01-2004
  • Responsabile della ricerca “Il lessico degli uomini di cultura in età carolingia” affidata dal Dipartimento di Paleografia e Medievistica, Università degli Studi di Bologna contestualmente a borsa di post-dottorato. Dal 01-07-2004 al 30-06-2006
  • Responsabile della ricerca «Mobilità e radicamento degli uomini di cultura fra VIII e X secolo» affidata dalla Sezione di medievistica del Dipartimento di storia dell'Università di Torino nell'ambito del progetto di ricerca «Mobilità e radicamenti di nobili, mercanti e intellettuali fra Mediterraneo ed Europa centrale» nel quinquennio 2005-2009
  • Partecipazione come membro dell’unità locale di Torino del Prin “Polarità territoriali e identità politiche in area subalpina (secoli XI-XV)”. Coordinatore nazionale: Paolo Cammarosano, responsabile locale: Giuseppe Sergi, dal 22-09-2008 al 21-10-2010
  • Attribuzione di incarico di insegnamento nell'ambito del dottorato "Tecnologia, comunicazione e società" XXVI ciclo, Università degli Studi Guglielmo Marconi, 2011-2014, in relazione al tema “Tecnologie, comunicazione e società dall’antichità alla prima età moderna”.
  • Responsabile della ricerca «Scuole, biblioteche e sedi di dibattito culturale» affidata dal Dipartimento di Studi Storici dell'Università di Torino nell'ambito del progetto di ricerca «Punti di condensazione della mobilità medievale fra Mediterraneo e Alpi centro-occidentali» nell'anno 2012.    
  • Responsabile della ricerca “Carolingi, impero e papato nella seconda metà del secolo VIII” affidata dal CRISM, Centro di Ricerca sulle Istituzioni e Società Medievali, Dipartimento di Studi Storici, Università degli Studi di Torino per l’anno accademico 2014-2015.
  • a.a. 2014-2015: seminario dal titolo Monasteri dei secoli X-XII come mediatori fra dibattito teologico e società locali.
  • Membro del gruppo di ricerca “Artemide. Archives Re-living Through a European Multimedia and Interactive Digital Environnment”, Call: Cult-Coop-09-2017-European Cultural Heritage, Acess and Analysis for a Richer Interpretation of the Past, Horizon 2020. Capofila: Università degli Studi Guglielmo Marconi, dipartimento TECOS. Partner: Università degli Studi di Milano; Associazione Archivio Storico Olivetti; ANAI-Assocazione nazionale archivistica italiana; University of Plymouth; South-West Film Archive; New Bulgarian University; Omnia Pictures, Bulgaria; National and Kapodistrian University of Athens

Pubblicazioni

Monografie
  • A. Ricciardi, Il pieno medioevo. Secoli X-XIV, Fordisnovo, BBN, poi Giunti, 2014
  • A. Ricciardi, Altomedioevo. Dalla transizione all’Impero carolingio, Fordisnovo, BBN, poi Milano, Giunti, 2012.
  • A.Ricciardi, La cultura come vettore di contenuti politici e ideologici in Età Carolingia, Milano, Giunti, 2012.
  • A.Ricciardi, L'Epistolario di Lupo di Ferrières. Intellettuali, relazioni culturali e politica nell'età di Carlo il Calvo, Spoleto, Centro Italiano di Studi sull'Alto Medioevo, 2005.

Contributo in volume
  • A. Ricciardi, Il diavolo probabilmente … considerazioni sull’interpretazione di 1 Samuele, 28 nell’alto medioevo, in Divina Studia. Mélanges de religion et de philosophie anciennes offerts à François Guillaumont, a cura di E. Govoille, S. Roesch, Bordeaux, Ausonius 2018, pp. 89-102
  • A. Ricciardi, Trasmissione di un falso gregoriano, in Frühmittelalterliche Briefe: Übermittlung und Überlieferung (4.-11. Jahrhundert): La lettre au haut Moyen Âge: transmission et tradition épistolaires, a cura di K. Herbers, Köln, Weimar, Wien, Böhlau, 2018, pp. 185-200
  • A. Ricciardi, Conseils et directives politiques de Loup de Ferrières au roi Charles le Chauve. Quelques remarques, in Conseiller, diriger par lettre, a cura di Gavoille E ; Guillaumont F,. pp. 173-184, TOURS, PRESSES UNIVERSITAIRES FRANCOIS RABELAIS, 2017
  • A. Ricciardi, Re e aristocrazia alla metà del secolo VIII. Il cambio dinastico del 751 nella prospettiva dell’Historia vel Gesta Francorum, in Autorità e consenso. Regnum e monarchia nell’Europa medievale, a cura di M. P. Alberzoni, R. Lambertini, , Milano, Vita e Pensiero, 2017, pp. 135-159
  • A. Ricciardi, Il momento carolingio. Orientamenti politici e culturali di fronte alla Regula Benedicti, in La società monastica nei secoli VI-XII. Sentieri di ricerca, a cura di  Bottazzi M., Buffo P., Ciccopiedi C., Furbetta L., Grenier Th., CERM-Ecole française de Rome, 2016, pp. 183-205
  • A. Ricciardi, Soissons 833-Canossa 1077. Potenzialità e limiti di un confronto, in Matilde di Canossa e il suo tempo. Atti del XXI Congresso internazionale di studio sull'alto medioevo, Spoleto, Fondazione Centro Italiano di Studi sull'Alto Medioevo, 2016, pp. 265-299
  • A. Ricciardi, Dalle epistolae alle historiae. Gregorio Magno nella Vita sancti Gregorii Magni (BHL 3639) e nell'Historia Langobardorum di Paolo Diacono, in Caritatis scripta. Mélanges de littérature et de patristique offerts à Patrick Laurence, a cura di Canellis A; Gavoille É; Jeanjean B, Paris, Institut d'Etudes Augustiniennes, 2016 pp. 199-222, 
  • A. Ricciardi, Recensione a E. Magnou-Nortier, Aux origines de la fiscalité moderne. Le système fiscal et sa gestion dans le royaume des Francs à l'épreuve des sources, Genève, Droz, 2011, Studi Medievali, 56 (2015), pp. 956-959
  • A. Ricciardi, Public et privé dans la polémique chez les épistoliers du Haut Moyen Âge: deux exemples, in Conflits et polémiques dans l’épistolaire, a cura di E.Gavoille, F.Guillaumont,  Tours, Universitaires Francois Rabelais, 2015, pp. 239-255.
  • A. Ricciardi, Gregorio Magno nell'ideologia politico-religiosa di Età Carolingia. Alcune considerazioni a partire da una silloge del Registrum, in Auctor et auctoritas in latinis medii aevi litteris-Author and Authorship in Medievale Latin Literatur, a cura di E.D’Angelo, J.Ziolkowski, Firenze, SISMEL - Edizioni del Galluzzo, 2014, pp. 917-927.
  • A. Ricciardi, Il regno francese dai Carolingi ai Capetingi, in M.Chatel, M.Giorda, C.Lo Jacono, A.Ricciadi, Civiltà in rete. Modulo 6, Milano, Giunti, 2014.
  • A. Ricciardi, Il regno italico, in M.Chatel, M.Giorda, C.Lo Jacono, A.Ricciardi, Civiltà in rete. Modulo 6, Milano, Giunti, 2014.
  • A. Ricciardi, L'economia nell'Alto Medioevo, in M.Chatel, M.Giorda, C.Lo Jacono, A.Ricciardi, Civiltà in rete. Modulo 6, Milano, Giunti, 2014.
  • A. Ricciardi, L'evoluzione degli assetti politico-territoriali nella penisola italica. Papato e Longobardi, in M.Chatel, M.Giorda, C.Lo Jacono, A.Ricciardi, Civiltà in rete. Modulo 6, Milano, Giunti, 2014.
  • A. Ricciardi, Le forme del potere e il loro esercizio, in M.Chatel, M.Giorda, C.Lo Jacono, A. Ricciardi, Civiltà in rete. Modulo 6, Milano, Giunti, 2014.
  • A. Ricciardi, L’universo delle genti barbare dall’Età arcaica ai primi secoli della nostra era, in M.Chatel, M.Giorda, C.Lo Jacono, A.Ricciardi, Civiltà in rete. Modulo 5, Milano, Giunti, 2014.
  • A. Ricciardi, Nascita e sviluppo del monachesimo, in M.Chatel, M.Giorda, C.Lo Jacono, A. Ricciardi, Civiltà in rete. Modulo 5, Milano, Giunti, 2014.
  • A. Ricciardi, recensione a G. Sergi, L’Arcangelo sulle Alpi. Origini, cultura e caratteri dell’abbazia medievale di S. Michele della Chiusa, Bollettino Storico-Bibliografico Subalpino,  111 (2014), p. 292-297
  • A.Ricciardi, Transformations en Occident (Ve-Xe siècle) d’après l’épistolaire, in La présence de l’histoire dans l’épistolaire, in La présence de l’histoire dans l’épistolaire, a cura di P.Laurence, F.Guillaumont, pp. 279-293, Tours, Universitaires Francois Rabelais, 2012.
  • A.Ricciardi, Oblio, vulnus, peregrinatio. Le vocabulaire de la souffrance dans les lettres d’Alcuin de York (c. 740-80), in Les écritures de la doleur dans l’épistolaire de l’Antiquité à nos jours, a cura di P.Laurence, F.Guillaumont, pp. 47-67, Tours, Universitaires Francois Rabelais, 2010.
  • A. Ricciardi, recensione a Julia H. Smith, L’Europa dopo Roma. Una nuova storia culturale, 500-1000, L’indice dei Libri del Mese, 5 (2005), p. 13
  • A.Ricciardi, Le dialogue de loin. Lettres entre intellectuels à l'époque carolingienne, in Epistulae Antiquae V. Actes du V Colloque International: L'épistolaire antique et ses prolongements européens, a cura di P.Laurence, F.Guillaumont, Louvain-Paris-Walpole, Peeters, 2008, pp. 273-290.
  • A. Ricciardi, recensione a Jean-Marie Moeglin, Les bourgeois de Calais. Essai sur un mythe historique, Studi Medievali 46 (2004) pp. 975-977

Articoli in rivista
  • A. Ricciardi, Genesi e trasmissione di un falso gregoriano nel secolo IX: l'Ep. IX, 148,  Rivista della Storia della Chiesa in Italia, 1 (2017), pp. 131-145
  • A. Ricciardi, Gli inganni della tradizione. Una silloge del Registrum di Gregorio Magno nei rapporti fra Carolingi e papato e nel dibattito sulle immagini sacre, Studi Medievali, 56 (2015), pp. 79-126.
  • A. Ricciardi, Alter regatur ab altero. Autorità, potere e giustizia in Gregorio Magno, Atti della Accademia delle Scienze di Torino. Classe di Scienze morali, Storiche e Filologiche,  149 (2015), pp. 81-110
  • A. Ricciardi, Prima dell'impero. Antagonismo franco-bizantino, identità politiche e ideologia dal mito delle origini troiane all’Opus Caroli regis contra synodum (Libri Carolini), Rivista Storica Italiana, 125 (2013) pp. 643-680.
  • A.Ricciardi, Autore e committente nei proemi agiografici altomedievali, Studi Medievali, 51 (2010), pp. 701-754.
  • A.Ricciardi, Dal palatium di Aquisgrana al cenobio di Saint-Martin. Le nozioni di ordo e correctio in Alcuino di York tra l'esperienza della renovatio carolingia e i primi anni del soggiorno a Tours, Bullettino dell’Istituto Storico Italiano per il Medio Evo, 110 (2008), pp. 3-55.