Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dipartimento di Scienze Umane

Alberto Ricciardi

Ricercatore a tempo determinato (art. 24 comma 3-b L. 240/10), M-STO/01
Avatar Laureato in Antichità e Istituzioni Medievali presso l’Università degli Studi di Torino.
Ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Storia medievale presso l’Università degli Studi di Bologna (2004, XV ciclo) ed è stato borsista di post-dottorato presso l’Università degli Studi di Bologna (2004-2006). Dal 2006 collabora con il gruppo di ricerca L’épistolaire antique et ses prolongements européens. Association Interdisciplinaire de Recherches sur l'Epistolaire.  
Dal 2010 al 2015 ha collaborato con il Dipartimento di Studi Storici dell’Università di Torino nella realizzazione di seminari didattici e corsi seminariali in Storia medievale. Dal 2011 è Ricercatore a tempo determinato presso l’Università degli Studi Guglielmo Marconi.
Ha collaborato in qualità di recensore con le riviste L’Indice e Studi medievali.  Dal 2014 è incaricato delll'insegnamento di Storia medievale presso l'Università Guglielmo Marconi. 
Il 24 luglio 2017 ha conseguito l’Abilitazione Scientifica Nazionale come professore di seconda fascia in Storia medievale (M/Sto-01).  Dal 2018 è membro del consiglio direttivo del CRISM Centro di Ricerca sulle istituzioni e sulle società medievali.
Principali ambiti di ricerca: Digital Humanities; la figura e l'opera di Gregorio Magno; i rapporti fra istituzioni politiche e religiose nel regno franco; l'epistolografia altomedievale; i miti di origine delle popolazioni barbariche.
Principali partecipazioni ad attività di ricerca: ha partecipato come membro dell’unità locale di Torino del Prin “Gli intellettuali pragmatici e la politica nelle città italiane dal secolo XI al secolo XIV. Un approccio comparativo”. Coordinatore nazionale: Paolo Cammarosano, responsabile locale: Enrico Artifoni, dal 12-12-2001 al 17-01-2004; responsabile della ricerca “Il lessico degli uomini di cultura in età carolingia” affidata dal Dipartimento di Paleografia e Medievistica, Università degli Studi di Bologna;  «Mobilità e radicamento degli uomini di cultura fra VIII e X secolo» affidata dalla Sezione di medievistica del Dipartimento di storia dell'Università di Torino nell'ambito del progetto di ricerca «Mobilità e radicamenti di nobili, mercanti e intellettuali fra Mediterraneo ed Europa centrale» nel quinquennio 2005-2009; Responsabile della ricerca «Scuole, biblioteche e sedi di dibattito culturale» affidata dal Dipartimento di Studi Storici dell'Università di Torino nell'ambito del progetto di ricerca «Punti di condensazione della mobilità medievale fra Mediterraneo e Alpi centro-occidentali» nell'anno 2012.    
Principali pubblicazioni: L'Epistolario di Lupo di Ferrières. Intellettuali, relazioni culturali e politica nell'età di Carlo il Calvo, 2005; Come si (ri)scrive un mito di origine, L'Historia Daretis Frigii de origine Francorum, Bullettino dell'Istituto Storico Italiano per il Medioevo,  121 (2019), pp. 3-41; Il diavolo probabilmente … considerazioni sull’interpretazione di 1 Samuele, 28 nell’alto medioevo, in Divina Studia. Mélanges de religion et de philosophie anciennes offerts à François Guillaumont, a cura di E. Gavoille, S. Roesch, Bordeaux, Ausonius 2018, pp. 89-102;  Trasmissione di un falso gregoriano, in Frühmittelalterliche Briefe: Übermittlung und Überlieferung (4.-11. Jahrhundert): La lettre au haut Moyen Âge: transmission et tradition épistolaires, a cura di K. Herbers, Köln, Weimar, Wien, Böhlau, 2018, pp. 185-200; Gli inganni della tradizione. Una silloge del Registrum di Gregorio Magno nei rapporti fra Carolingi e papato e nel dibattito sulle immagini sacre, Studi Medievali, 56 (2015), pp. 79-126; Prima dell'impero. Antagonismo franco-bizantino, identità politiche e ideologia dal mito delle origini troiane all’Opus Caroli regis contra synodum (Libri Carolini), Rivista Storica Italiana, 125 (2013) pp. 643-680.