Università degli Studi Guglielmo Marconi

Scheda Docente

LUIGI LUDOVICI

Professore Associato

CURRICULUM SINTETICO

2013

Conseguimento ai sensi dell´art. 16 della Legge 30 dicembre 2010, n. 240, dell’abilitazione scientifica nazionale alle funzioni di professore di seconda fascia nel settore concorsuale 12/G2 - diritto processuale penale.

dal 01/09/2011 al 14/05/2014
Ricercatore - Università degli Studi Guglielmo Marconi

2011
Dottorato di ricerca in diritto e procedura penale, conseguito presso l’Università di Roma, “La Sapienza”, Facoltà di Giurisprudenza. Tesi di dottorato “La disciplina delle contestazioni a catena”. Relatore: Prof. Giorgio Spangher.

2010

Svolgimento di seminari integrativi al corso di Procedura penale (Università degli studi di Roma «La Sapienza», Facoltà di giurisprudenza - Prof. Giorgio Spangher) in materia di Impugnazioni.

a/a 2010/2011

Docente incaricato di Procedura penale (una cattedra) nel Corso di laurea per operatori della sicurezza sociale, presso la Scuola allievi Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri, sede di Velletri.

a/a 2010/2011

Docente incaricato di Procedura penale nel Corso di introduzione al Diritto Italiano (Erasmus - Socrates), organizzato dall´Università degli studi di Roma «La Sapienza» - Facoltà di giurisprudenza.

a/a 2009/2010

Docente incaricato di Procedura penale nel Corso di introduzione al Diritto Italiano (Erasmus - Socrates), organizzato dall´Università degli studi di Roma «La Sapienza» - Facoltà di giurisprudenza.

a/a 2009/2010

Docente incaricato di Procedura penale (una cattedra) nel Corso di laurea per operatori della sicurezza sociale, presso la Scuola allievi Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri, sede di Velletri.

2007

Cultore della materia in “diritto processuale penale” presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”

PRINCIPALI PUBBLICAZIONI

Ancora disorientamenti e criticità in tema di incompatibilità del giudice per valutazioni espresse in altro procedimento, in www.archiviopenale.it, pp. 1-9.

Le Sezioni Unite sui rapporti tra divieto della reformatio in peius e reato continuato, in Cass. pen., 2014, pp. 2848-2859.

La Consulta riconduce (solo in parte) nell’alveo della ragionevolezza costituzionale i rapporti tra procedimento di riesame e retrodatazione ex art. 297 c. 3 c.p.p., in Giur. Cost., 2014, pp. 4713-4720.

Misure cautelari personali e presunzione di adeguatezza, Il libro dell’Anno del diritto 2014, Treccani, 2014, pp. 603-604.

Misure cautelari reali e tempi del riesame, in Il libro dell’Anno del diritto 2014, Treccani, 2014, pp. 605-608.

Commento agli Artt. 297, 309, 310 e 311 c.p.p., in Atti processuali – Patologie, sanzioni e rimedi, IPSOA, 2013, pp. 1471-1482; pp. 1560-1591;

Commento agli Artt. 310 e 311 c.p.p., in G. Lattanzi - E. Lupo (diretta da), Codice di procedura penale - Rassegna di giurisprudenza e dottrina,  Vol. IV, GIUFFRE’, 2013 , pp. 1367-1448;

Inammissibilità del ricorso della parte civile che si limita a rinviare ai motivi del ricorso del p.m., in Cass. pen., 2013, pp. 1946-1947

Imputato detenuto e garanzia della corrispondenza, in Il libro dell’Anno del diritto 2013, Treccani, 2013, pp. 591-594;

Garanzia della difesa e nomina del terzo difensore, in Il libro dell’Anno del diritto 2013, Treccani, 2013, pp. 595-598;

Notifica a mezzo fax al difensore dell’imputato, in Il libro dell’Anno del diritto 2013, Treccani, 2013, pp. 599-600.

La disciplina delle «contestazioni a catena», CEDAM, 2012, pp. 1-243.

Commento agli artt. 113, 116, 121 e 127 c.p.p., in G.Spangher, S. Corbetta, L. Filippi, Atti difensivi penali. Milano, pp. 304-320 e 330-338.

L’art. 297 comma 3 c.p.p. torna al vaglio della Consulta: nuova incostituzionalità per un istituto ancora troppo perfettibile, in Giur. Cost., 4/2011, pp. 2992-3001.

Commento agli Artt. 154 bis 164, 165, 166, 167, 168, 169  169 bis 170, 172, 173, 175 e 176 disp. att. c.p.p., in Codice di procedura penale commentato, a cura di A.Giarda e G. Spangher, IV edizione, Ipsoa, Milano, 2010, pp. 5697-5700; pp. 8722-8739.

La rilevanza dell’errore di diritto del difensore in tema di restituzione nel termine ad impugnare, nota a Cass. pen., Sez. VI, 26 giugno 2009, in Cass. pen., 2010, pp. 1054-1058.

L’impatto del giudicato sul computo dei termini cautelari: si ristringe ancora il campo applicativo dell’art. 297 comma 3 c.p.p., nota a Cass. pen., Sez. Un., 18 maggio 2009, Iaccarino, in Cass. pen.,  2010, pp. 493-502.

Procedimenti diversi, fatti diversi, mancanza di connessione qualificata: una pronuncia (controcorrente) che alza la soglia di garanzia in tema di contestazioni a catena, nota a Cass. pen., Sez. I, 19 settembre 2008, Satariano, in Cass. pen. 2009, pp. 2974-2984.

Rimessione medio tempore in libertà dell’indagato in vinculis: un prezzo troppo alto da pagare in termini di garanzia e di chances difensive, nota a Cass. pen., Sez. VI, 27 febbraio 2008, in Riv. it. dir e proc. pen., 2009, f. 1, pp. 464-474.

Misura disposta, per la prima volta, ai sensi dell’art. 310 c.p.p.: ragioni e vantaggi di un  contraddittorio “anticipato”, nota a Cass. pen., Sez. I, 15 novembre 2007, Trib. Venezia e G.I.P. Treviso (confl. Comp.), in Cass. pen., 2008, pp. 4228-4241.