Dottorato di Ricerca in Ingegneria dell’Innovazione e dello Sviluppo dei Prodotti e dei Processi Industriali (XXVIII Ciclo)

SEDE AMMINISTRATIVA Università degli Studi “Guglielmo Marconi”
STRUTTURA PROPONENTE DIPARTIMENTO PER LE TECNOLOGIE E I PROCESSI DI INNOVAZIONE
AREA SCIENTIFICA 09 - Ingegneria industriale e dell'informazione SS.SS.DD:
FIS/01 – Fisica Sperimentale
ING-IND/13 – Meccanica Applicata alle Macchine
ING-IND/14 – Progettazione meccanica e costruzione di macchine
ING-IND/15 – Disegno e Metodi dell’Ingegneria Industriale;
ING-IND/16 – Tecnologie dei Sistemi di lavorazione 
ING-IND/21 – Metallurgia
AGR/09 – Meccanica Agraria
AGR/15 – Scienze e tecnologie alimentari
COORDINATORE
SCIENTIFICO
Prof. Paolo Citti, Ordinario di Progettazione Meccanica e Costruzione di Macchine presso l’Università degli Studi “Guglielmo Marconi”
DURATA DEL CORSO 3 Anni
POSTI BORSE FINANZIAMENTO
NUOVO PIGNONE
GENERAL ELECTRICS
n. 2 
BORSE FINANZIAMENTO
CENTRO RICERCHE FIAT
n. 2 
POSTI SENZA BORSE
TOTALE POSTI n. 8 
SOVRANNUMERARI Il Collegio dei docenti, valutata la compatibilità delle strutture di ricerca, può ammettere in soprannumero i candidati che ne facciano espressamente richiesta e che rientrino nelle seguenti situazioni:
a) idonei nella graduatoria generale di merito che fruiscano di assegni di ricerca ai sensi della Legge 27 dicembre 1997, n. 449 - art. 51;
b) cittadini stranieri, idonei nella graduatoria generale di merito, e che non concorrono all’assegnazione della borsa di studio;
c) dipendenti di Pubbliche Amministrazioni dichiarati idonei nella graduatoria generale di merito che non concorrano all’assegnazione di borse di studio.
MODALITA’ DI AMMISSIONE
  • VALUTAZIONE TITOLI E PUBBLICAZIONI
  • PROVA SCRITTA
  • PROVA ORALE
CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE PROVE E/O DEI TITOLI
  • PUNTI PER TITOLI: 20
  • PUNTI PER LA PROVA SCRITTA: 40
  • PUNTI PER LA PROVA ORALE:40
LINGUA/E Accertamento della conoscenza della/e lingua/e straniere durante la prova orale
Alla prova orale verrà accertata la conoscenza della seguente lingua: INGLESE
OBIETTIVI
FORMATIVI
Il corso di Dottorato ha l’obiettivo di fornire una approfondita conoscenza sia degli aspetti teorico-scientifici che di quelli più specificatamente progettuali e tecnologici dell’ingegneria industriale e meccanica, con particolare riferimento alle tecnologie ed alle metodologie innovative.
Il Dottore di Ricerca, al termine degli studi, sarà in grado di collocarsi con elevate competenze scientifiche nell’attuale dinamico contesto che vede, le Università, i Centri di Ricerca, le aziende Nazionali ed Internazionali, investire in modo crescente in termini di innovazione tecnologica.
Il corso di dottorato si propone, pertanto, di fornire competenze multidisciplinari finalizzate agli Studi ed alle Ricerche nell’ambito della progettazione innovativa, della fabbricazione delle macchine e dei sistemi produttivi, della conduzione e della gestione ottimale dei processi e dei relativi impianti, alla fisica della materia. In particolare il Dottorato permetterà di approfondire, attraverso programmi formativi ed attività di ricerca, aspetti relativi a:
a) Progettazione funzionale, tecnica ed estetica di macchine ed impianti realizzati mediante impiego di metodologie progettuali innovative - (Meccanica Computazionale, Meccatronica, Elementi finiti, Dinamica strutturale, Progettazione di sintesi multidisciplinare - Concurrent design, Industrial Design, Concept Design, Progettazione ed ottimizzazione di prodotto/processo, Product Design strategico, Applicazioni dell’intelligenza artificiale per la progettazione, Applicazione di tecniche di visualizzazione per l’ottimizzazione dei progetti – Visual Design, Tecniche di Design for – Quality, Safety, Environment, Robust Design).
b) Studio e applicazione di Materiali Innovativi(materiali funzionali e smart materials, dispositivi basati, MEMS e biosensori, Materiali nano-strutturati, Nanotecnologie, rivestimenti funzionali per materiali metallici, nanocoatings).
c) Nuove tecnologie per le applicazioni industrialinelle attività di sviluppo prodotto/processo - (Automazione industriale e robotica, CAD, Realtà virtuale per applicazioni ingegneristiche, Automazione interattiva dei processi di fabbricazione, Tecnologie innovative, Tecniche di prototipazione rapida)
d) Metodologie e strumenti per l’analisi e l’ottimizzazione dei prodotti e dei processi produttivi industriali - (Metodologie per promuovere innovazione, Modellazione, simulazione ed ottimizzazione dei sistemi di produzione, Tecniche di analisi ed ottimizzazione dei processi, Metodi e strumenti per la qualità, l’affidabilità e la sicurezza dei prodotti industriali, Analisi di tolleranza statistica – Simulazione e statistica computazionale, Diagnosi per la riduzione delle variazioni e miglioramento della qualità, Studio dei sistemi complessi, Metodi e tecniche per l’analisi e la valutazione dei rischi, Conformità e certificazione di prodotto)
e) Innovazione delle macchine, degli impianti e dei processi per il comparto agricolo e agroindustriale;
f) Innovazione nel campo della Fisica Esotica degli esperimenti di relatività generale;
TEMATICHE DI RICERCA
  • La progettazione assistita e l’automazione industriale
  • Le nuove tecnologie;
  • La meccatronica;
  • Le nanotecnologie e i materiali innovativi;
  • I metodi e le tecniche di simulazione;
  • Il Reverse Engineering ed il Rapid Prototyping; 
  • Le tecniche di sviluppo di prodotti e processi innovativi; 
  • Gli aspetti economici dell’innovazione; 
  • Gli aspetti psico-sociali dell’innovazione e la creatività progettuale; 
  • I materiali innovativi e le tecniche integrate di progettazione (Il Design for..)
  • L’analisi e l’ottimizzazione dei processi. 
  • Esperimenti di Fisica e relatività generale.
UFFICIO AL QUALE FAR PERVENIRE LE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE UFFICIO DOTTORATI DI RICERCA
UNIVERSITA’ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI
Via Plinio, 44
00193 – ROMA
Tel. 06/37725648
e-mail: dottoratidiricerca@unimarconi.it
web: www.unimarconi.it
SCADENZA
PRESENTAZIONE
DOMANDE
Le domande dovranno pervenire, pena la decadenza, entro 30 giorni decorrenti dal giorno successivo a quello di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del bando di concorso.
In caso di spedizione farà fede il timbro e la data dell'ufficio postale accettante ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 1970 n. 1077.